Utente
gentili dottori,
sono un ragazzo di 23 anni e ho già scritto in questo sito, ma ora ho fatto davvero tutte le analisi possibili e immaginabili e mi presento davanti a voi disperato.

Da quasi 5 anni soffro ininterrottamente di un problema, mi sveglio la mattina e dopo qualche minuto, in genere una ventina, mi viene un forte stimolo a defecare (cavolo, uno dovrebbe esserne fiero), ma diverso da quello che provavo "prima". Vado in bagno e dopo aver evacuato la prima volta non sopraggiunge quella sensazione di svuotamento, le mie feci sono sottili come serpentelli, inoltre la sensazione di non svuotamento è talmente disagevole e talvolta dolorosa da tenermi incollato sul water per un'ora a volte anche di più, tempo nel quale continuo a defecare, sempre di meno ovviamente, ma continuo a farlo.
Anche quando mi alzo dal wc, quella dolorosa sensazione non mi abbandona, costringendomi nei giorni peggiori a ripetute corse in bagno, senza però avere mai diarrea, ma le solite feci serpiformi.
I giorni migliori, invece, evacuo feci non formate che mi danno una sensazione meno dolorosa, sebbene ancora disagevole, che mi permette di vivere la giornata più dignitosamente, anche se la mattina passo cmq un'ora in bagno.
(penso che passare tanto tempo in bagno peggiori il mio problema, ma proprio non ce la faccio ad alzarmi con quella sensazione e dolore, anche se il più delle volte mi stacco dalla tavoletta perchè mi sono stufato e non perchè sto effettivamente meglio, anzi, non capita mai di stare davvero meglio)

Ho fatto tutti gli esami del sangue e feci e sono ok, ho fatto la ricerca per la celiachia e il morbo di chron e sono risultato due volte negativo, ho fatto la colonscopia e la visita radiologica al sistema gastro-intestinale e sono sanissimo.
Ho preso ansiolitici come il lexil e fermenti e non è mai cambiato nulla. ho preso farmaci che servivano a fare feci più compatte ma non hanno giovato nemmeno loro. ho seguito i consigli di 4 diversi gastroentereologhi e non sono migliorato.
Se non soffrivo di depressione prima, sicuramente tra un po' incomincerò a farlo visto che mi sto perdendo moltissime cose per questi dolori e disagi.

ah, mi è stato detto che potrei avere il colon irritabile (cosa che tutti i medici dicono quando si trovano davanti ad un disturbo intestinale di origine sconosciuta) ma ho parlato con molte persone affette dalla SCI e loro dicono che ogni tanto hanno pause in cui stanno bene o quasi, a me invece non capita, come non capita la loro diarrea continua o la stipsi perenne. inoltre loro migliorano con gli psicofarmaci, io non ho avuto giovamenti.)

ancora una cosa, in famiglia mio padre ha un'epatite C, ma io non l'ho presa e il mio fegato sembra essere sano. non soffro di emorroidi, di ragadi e in genere non ho mai avuto questi problemi a parte quelche sporadica diarrea ogni tanto.
Soffro, fin da bambino, di afte che adesso mi vengono quanto ho i periodi peggiori di pancia.

potete darmi una mano??

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Tutto possibile cio' che dice: potrebbe davvero essere il suo colon irritabile a darle tutti questi problemi. Non lascerei pero' intentata un'altra possibilita', e cioe' quella di verificare se non si tratti di una Sindrome da Ostruita Defecazione. Si rivolga per prima cosa ad uno Specialista e se il Collega ne rileva l'utilita' potra' effettuare speciali accertamenti (defecografia Rx oppure defecografia RMN) idonei a verificare i tempi di espulsione delle feci.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com