Utente
Salve!
Mi chiamo Giacomo, ho 35 anni e da qualche anno convivo con problemi di emorroidi. Gli attacchi si manifestano ogni 20-30 giorni circa e sempre durante il sonno e mai durante il giorno. L'attacco dura circa 60 minuti, con dolori molto intensi. I dolori arrivano in concomitanza ad un forte stimolo di defecazione. Durante quest'ultima fase non sono mai riscontrate tracce di sangue nelle feci. Durante la visita proctologica mi è stato detto che il mio problema è interno e non superficiale, come se un muscolo all'improvviso si contraesse e provocasse dolore alle parte adiacenti, almeno ho capito così. Inoltre, come rimedio, mi hanno consigliato di effettuare bagni (bidè) caldi molto frequenti e utilizzare una dieta ricca di frutta e verdura eliminando pasta farcita (tortellini, lasagne, ecc...) e carni rosse, bere molto acqua ed avere un peso forma ideale. Perciò mi sono adattato alla dieta e svolgo sedute in piscina 3-4 volte la settimana (50 minuti ciascuna) ed ora il mio peso è 80 kg per una altezza di 1,81 m. Purtroppo il problema non è cessato e le fitte ogni tanto arrivano e sempre negli orari notturni.

Volevo sapere se effettivamente esiste un nesso tra la posizione del corpo e l'arrivo dei dolori. E cosa altro potrei fare per eliminare il problema.

Ringrazio anticipatamente

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Non sembra che le emorroidi siano il suo principale problema: forse c'e' da verificare se non vi sia un coinvolgimento neurologico che possa scatenare questo tipo di dolore in verita' piuttosto inusuale nei pazienti che soffrono di malattia emorroidaria. Il consiglio e' quello di recarsi in un Centro Specialistico di un grande Ospedale della sua citta' per valutare le ipotesi che le ho scritto.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com