Utente
Buongiorno a tutti.
Circa un mese fa sono stata operata, durante un convegno, ad una fistola perianale sovrasfinterica (complessa, con estensione secondaria), a seguito di un ascesso risalente a tre anni fa.
L'intervento consigliatomi, è quello in due fasi, tramite l'inserimento di 'setone'.
Ho qualche dubbio:
-il primo attiene alla tempistica di guarigione,
-il secondo dubbio attiene al modus operandi del secondo intervento (rimozione del setone e asportazione del tramite fistoloso attraverso lo sfintere)e a eventuali rischi incontinenza (che mi terrorizzano)
-infine se sussiste rischio di recideva.
Grazie anticipatamente per eventuali risposte.
Mi scuso per la terminologia sommaria e faraginosa...
Cordiali saluti
Legibusoluta

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
I tempi di guarigione in genere sono nell' ordine dei mesi, i rischi teorici di incontinenza ci sono ed anche il rischio di recidiva esiste.Non esistono tuttavia al momento terapie piu' efficaci. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la cortese risposta.

Mi ha un po' spaventata e confusa l'ipotesi recidiva, poichè tutti, fino oggi l'avevano esclusa con fermezza :(

Speriamo in bene....
(Grazie x gli auguri).