Utente
Il giorno 29.05.2007 mi sono recato al pronto soccorso per perdite ematiche in grande quantità durante l'evaquazione delle feci.Dopo aver effettuato la visita presso il reparto di medicina generale, mi venova consigliato di effettuare una colonscopia.
Il giorno 26.06.2007 ho effettuato la colonscopia la quale ha riportato la seguente diagnosi:

-RELAZIONE: All'ispezione della regione anale e all'esplorazione digitale del retto evidenzia di emorroidi del canale. Esame condotto fino al cieco. Al sigma 25 cm dall'ano,polipo a breve peduncolo circa 1 cm suscettibile di polipectomia perendoscopica.Compatibilmente con la scarsa pulizia delle viscere non si evidenzia altra patologia.
-CONCLUSIONI: Emorroidi del canale anale.Polipo del sigma da asportare per via endoscopica.Polipectomia in regime di D.H..

IL GIORNO 06.09.2007 HO EFFETTUATO LA POLIPECTOMIA IN D.H..

--ESAME ISTOLOGICO:Polipo misto,iperplasiogeno ed adenoma tubolare con foci di dispasia epiteliale a basso grado

NB.PER LE PERDITE EMATICHE CHE AVEVO DI COLORE ROSSO VIVO MI ERA STATO DETTO CHE POTEVA ESSERE CAUSATO DAL POLIPO ASPORTATOMI O DALLE EMORROIDI.
PURTROPPO IL PROBLEMA NON SI è RISOLTO, LE PERDITE EMATICHE ANCORA CI SONO, A VOLTE PERSISTONO PER SETTIMANE SENZA INTERRUZIONI DURANTE L'EVAQUAZIONI DELLE FECI IN GRANDE QUANTITà.PREOCCUPATO DA QUESTO PROBLEMA HO EFFETTUATO UN'ULTERIORE VISITA IN DATA 09.11.2007, DOVE DOPO AVER EFFETTUATA UNA VISITA E VISTA LA COLONSCOPIA PIU' ESAME ISTOLOGICO(COME SOPRA RIPORTATO) MI VENIVA DETTO CHE MOLTO PROBABILMENTE QUESTE PERDITE ERANO DOVUTE ALLE EMORROIDI, E CHE C'ERA POCO DA FARE.hO CHIESTO AL DOTTORE SE C'ERA QUALCHE FARMACO PER BLOCCARE LA PERDITA DI SANGUE, IL DOTTORE DI TUTTA RISPOSTA MI HA DETTO "C'è POCO DA FARE,NEANCHE CON L'OPERAZIONE è SICURO CHE SI TOLGANO LE PERDITE DI SANGUE", E NON MI HA PRESCRITTO NESSUN FARMACO.
IL GIORNO 05/12/2007 SONO RITORNATO DAL MEDICO CHE MI HA EFFETTUATO LA COLONSCOPIA PROSPETTANDOGLI LA PROBLEMATICA DELLE PERDITE DI SANGUE CHE AVEVO. IL DOTTORE DOPO UNA BREVE VISITA MI HA PRESCRITTO CONFOEM SCHIUMA RETTALE.
COSA DEVO FARE?
QUESTE PERDITE POSSONO PROVOCARMI QUALCOSA?
COME POSSO FERMARE QUESTE PERDITE?

[#1]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Caro paziente, sicuramente il problema emorroidario è per lei genesi di fastidio, ma prima di un eventuale intervento chirurgico, è possibile che nessuno le avesse mai dato farmaci?
Quello che lei chiama Confoem (non è per caso Colifoam?) perchè se fosse così io aspetterei ad assumerlo esssendo un cortisonico e sulle emorroidi non è proprio il massimo.
Proverei con dei farmaci che rinforzano la parete vasale tipo Arvenum 500 2 cp /die e pomate da utilizzare dopo le evecuazioni. Come va al bagno? è stitico?
Mi faccia sapere, a presto
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta dottore.
Chiedo scusa, ha ragione, il farmaco che mi è stato prescritto è Colifoam schiuma rettale.
Si dottore sono stitico.
Anch' Io mi sono meravigliato che non mi hanno mai prescritto niente fino ad oggi.
Per quanto tempo devo prendere ARVENUM 500,e le 2 cp le prendo dopo i pasti?
Quale pomata posso usare dopo l'evacuazione?

Grazie di tutto e grazie a medicitalia

[#3]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Caro utente, le compresse le può prendere 1 la mattina e 1 la sera indipendentemente dai pasti, come pomata provi Proctolyn per almeno 7 giorni. Rimane mandatorio bere molta acqua e mangaire frutta e verdura per regolarizzare l'alvo.
A presto
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#4] dopo  
Utente
ok! Grazie dottore buon lavoro