Utente
Gentilissimi dottori, anche questa volta ho bisogno di un vostro parere.
Premettendo che soffro di stipsi, una settimana fa, in seguito ad uno sforzo eccessivo durante l'evacuazione, ho avuto un prolasso delle emorroidi.
Visto che il dolore era insostenibile tanto da non riuscire a camminare nè a muovermi, sono andata subito dal medico che mi ha prescritto Antrolin crema e 3 bustine al giorno di Flebinec, più un detergente intimo "adeguato".
Per quanto riguarda il dolore la situazione è molto migliorata, ma stamattina ho notato che mentre prima c'era solo un "cuscinetto", ora sono due.
Vorrei sapere se per caso questi "simpatici amici" rientreranno mai spontaneamente, e in genere quanto tempo ci vuole.
Vi ringrazio per la risposta che vorrete darmi.

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile signora è verosimile che continuamdo il trattamento e massaggiando le emorriodi presto si decongestioneranno e rientreranno nella loro sede. Dovrà però sentire un proctologo per sapere se il problema è dovuto ad una semplice infiammazione e se vi è una trombosi emorroidaria in questo caso il riassorbimento sarà molto più lento
Per il problema della stipsi dovrà assumere fibra se già non lo sta facendo e consigliarsi col Curante per i consigli atti a migliorare la situazione.

Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottor Rossi La ringrazio per la sua risposta, mi ha davvero tranquillizzata e spero decidano di rientrare presto.
Ovviamente seguirò il Suo consiglio di consultare un proctologo il prima possibile, mentre per la stipsi cerco di seguire le "regole" che mi ha dato il mio gastroenterologo.
La ringrazio ancora per la Sua attenzione.
Le auguro una buona serata.

Distinti saluti

[#3]  
Dr. Stefano Enrico

24% attività
8% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
ORBASSANO (TO)
RIVAROLO CANAVESE (TO)
CHIVASSO (TO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Il prolasso emorroidario può essere complicato da una trombosi, ed il trattamento in questo caso può essere un po' più complesso. E' sicuramente indicata una valutazione proctologica con anoscopia e poi, risolta la fase acuta, una valutazione della situazione locale per decidere eventuali ulteriori trattamenti, non per forza di tipo chirurgico.
Auguri,
Dott. Stefano Enrico
https://www.chirurgo-stefanoenrico.it

[#4] dopo  
Utente
Gentile dott. Enrico ringrazio anche Lei per la risposta.
Sinceramente il solo pensiero di un intervento chirurgico mi fa paura, quindi mi auguro di cuore che la questione possa risolversi più facilmente.
Ma generalmente in quanto tempo dovrebbero passare? Ed è normale che comunque non esca sangue??
Grazie ancora per le risposte.

Buona serata

[#5]  
Dr. Stefano Enrico

24% attività
8% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
ORBASSANO (TO)
RIVAROLO CANAVESE (TO)
CHIVASSO (TO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Gentile signora, come le dicevo non sempre il trattamento è chirurgico in senso classico. Spesso ci sono trattamenti ambulatoriali che sono in grado di risolvere il problema con poco fastidio, ma è fondamentale che la veda uno specialista proctologo.
Non è strano che al momento non sanguini più.
Auguri,
Dott. Stefano Enrico
https://www.chirurgo-stefanoenrico.it