Utente
Salve soffrivo da ragazzo di emorroidi (dall'età di 14 anni fino ai 25) le mie EMo sono sempre state "strane" nel senso che non sono mai state dolorose però ogni volta che avevo un sanguinamento piu intenso mi veniva la febbre (nel giro max di 4ore) fino a 40gradi, poi dopo 24 ore passava senza problemi fino alla volta successiva (circa 2 volte massimo 3 all'anno).
Bene, dopo una lunga pausa di 15 anni (causata da una accurata alimentazione) eccole ripresentarsi con le stesse modalità ad agosto 2011 d(opo una cattiva alimentazione protrattasi per piu di 20 gg. ). Oggi ho 40 anni e da agosto 2011 sto faticando (nonostante la ripresa di una corretta alimentazione) a far sparire il problema......
Lo so che ora mi sgriderete ma non sono mai andato a fare una visita specialistica.

Cosa ne pensate? Di cosa si potrebbe trattare?
Cordialmente
Francesco B.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Bè ora che è diventato più grande, si voglia un pò più di bene e faccia finalmente una visita proctologica.

Saluti.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Egr. Dott. Quatraro la ringrazio molto per la (fulminea) risposta, sicuramente prenderó a cuore il suo consiglio, ma secondo la sua esperienza e quanto da me segnalato saprebbe indicarmi in linea di massima (visto anche i tempi di attesa che dovrò rispettare) di cosa si tratta?

Cordialmente
Francesco B.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

purtroppo il suo caso rispecchia perfettamente i limiti del consulto a distanza.

Comprendo la sua ansia ma le chiedo:

come è possibile esprimersi su una patologia emorroidaria senza "vedere" le emorroidi?

Nell'attesa della visita si faccia visitare dal suo curante.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Gentile dottore, eccomi di ritorno dalla mia prima visita dal proctologo (sono andato privatamente per accelerare) bene; trattasi di maxi ragade!!! Ed il motivo di queste febbri è da riportarsi ad eventuali infezioni post sanguinamento, la cura per ora è stata a base di supposte per 15gg poi torno a controllo e vedremo, non escluso l'intervento chirurgico (speriamo di no).
Concorda con la diagnosi ?

Cordialmente
FB

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Come vede,
il consiglio era giusto: bisogna prima visitare e poi agire.

Per gli stessi motivi che le ho già citato non posso "non concordare".

Segua quanto prescrittole e,
se lo riterrà ci aggiorni pure.

Auguroni.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno, eccomi qui ancora con i miei "problemini", nonostante la cura che sto facendo (topster supposte una settimana tutti i giorni ed una settimana a giorni alterni) non sono ancora riuscito ad eliminare il problema, và bene per qualche giorno (al max 2 settimane) e poi, riecco il sanguinamento dolore al momento sparito, però sanguinamento (non molto) ancora presente. la mia alimentazione è impeccabile, assumo anche psyllum gel, e le evacuazioni sono regolari e non dolorose
Terapia sbagliata? E' normale?

Cordialmente

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Lei dice
<<trattasi di maxi ragade!!!>>,

pertanto voglio invitarla a considerare che, a volte, grosse ragadi tendono ad avere un decorso più lungo verso la guarigione,

considerando poi che lei asserisce un miglioramento della sintomatologia.

Ci vuole solo tanta pazienza ed un relazionarsi periodico con il suo proctologo.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it