Utente
Età 28 anni. Costituzione snella. A distanza di un mese e mezzo da una serie di tre interventi nell'arco di 1 anno con rimozione totale del colon, persiste l'elevata frequenza di evacuazioni in bagno (5-10 al giorno, 3/5 di notte). La mia domanda è: quali sono i tempi di recupero? ovvero quando sarà possibile ottenere un equilibrio che permetta di raggiungere una vivibile situazione di normalità quindi andare in bagno con meno frequenza? Oppure si sarà costretti per un periodo indefinito a fare frequenti scappatelle al bagno (una ogni circa 2-3 ore)? La seconda domanda è: con la rimozione totale del colon questa malattia si può considerare definitivamente debellata? grazie per le risposte. saluti.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La rimozione totale del colon ovviamente porta alla scomparsa della malattia in quanto l'organo bersaglio è stato asportato, mentre per il controllo della diarrea i tempi non sono ben definibili, e sono variabili da paziente a paziente, ma sicuramente arriverà il momento della ... tranquillità.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
vorrei precisarle che tutto dipende dall'intervento eseguito (che non ci ha riportato).

Se per
<<rimozione totale del colon>> intende una clectomia totale con confezionameno di ileo-retto-anastomosi, le riferisco che il moncone rettale va controllato poichè può essere sede di malattia.

Se è stata eseguita la proctocolectomia totale, seguita dalla ricostruzione mediante il confezionamento di pouch ileale che deve essere anastomizzata all'ano, allora la situazione può dirsi pressochè debellata.

In attesa di sue risposte la saluto.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#3] dopo  
Utente
Per cui arriverà il momento in cui si potrà andare solo 1-2 volte max al giorno in bagno? e magari poter dormire 6-8 ore di notte senza dover interrompere il sonno? Come lei mi dice i tempi di recupero variano da paziente a paziente ma spannometricamente un' idea di arco temporale di recupero non si riesce ad avere?

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissimo,

siamo disponibili a continuare il consulto ma dobbiamo essere messi in grado di poterlo fare. E per farlo è necessario che lei ci riporti l'intervento che è stato fatto.

Grazie

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it