Utente
Gentili dottori, da circa un anno soffro, a fasi alterne, di una spiacevole e persistente sensazione d'incompleto svuotamento dell'intestino. Mi spiego meglio: per diversi giorni consecutivi (ogni 2 mesi circa) mi capita di andare regolarmente in bagno al mattino (come al solito), emettendo feci morbide e formate, ma di alzarmi dal water con la sensazione di non aver terminato. Nell'arco di tutta la giornata, quindi, mi rimane questo fastidioso stimolo, a volte vago a volte più insistente (ma senza dolore), di andare di corpo. Nel pomeriggio, in certi casi, mi capita di evacuare nuovamente piccole quantità di feci, in altri casi, nulla o solo del muco trasparente. Essendo un soggetto ansioso, circa 11 mesi fa ho effettuato una visita colonproctologica, alla quale ha fatto seguito una colonscopia totale con esito negativo, così come tre mesi fa ho effettuato, sempre con esito negativo, una rettosigmoidoscopia e un'anoscopia. Infine, la settimana scorsa, mi sono sottoposto anche a defecografia, anch'essa negativa (Referto: sostanzialmente completo lo svuotamento rettale). Da cosa può dipendere questo mio sintomo ? Dovrei eseguire altri esami ? Spero possiate rispondermi con la consueta esaustività. Grazie per la vostra cortese attenzione e buona giornata.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Direi che ha già fatto di tutto e non ci sono alterazioni patologiche. Allora potrebbe trattarsi dii una forma di colon irritabile, ossia una forma di tipo funzionale. Credo che non ci siano altri suggerimenti. Potrebbe al limite assumere delle fibre solubili tipo psyllium per aumentare la massa fecale e stare a vedere, ma se il disturbo è infrequente non farei niente e mi tranquillizzerei sul fatto che gli accertamenti siano stati negativi.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Innanzi tutto grazie per la sua cortese risposta. Diciamo che il disturbo non è poi così infrequente, ma neppure costante. quindi, se ho capito bene, Lei ritiene che non sia nulla di preoccupante e che non ho altri esami da (eventualmente) eseguire? Un'ultima domanda: a questo mio disturbo può contribuire il mio stato ansioso? Grazie ancora.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ha fatto realmente tutti gli accertamenti per escludere una patologia ano-rettale, quindi mi fermerei.


Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Saluti a lei e grazie ancora. quindi, come ho scritto nel mio precedente messaggio, il mio disturbo potrebbe anche essere correlato al mio stato ansioso?

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Infatti il colon irritabile è correlato ad uno stato ansioso......
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Grazie per la sua risposta...mi perdoni una domanda: ma questo mio disturbo di stimolo costante all'evacuazione, può, eventualmente, riguardare esclusivamente patologie del retto e del sigma o anche di altre porzioni del colon ? Grazie ancora e scusi il disturbo.

[#7] dopo  
Utente
Intendo dire....(solo per un discorso di mia cultura personale) Quando si soffre di tenesmo rettale o di sensazione d'incompleta evacuazione, la causa è da ricercare esclusivamente nelle patologie del retto e del sigma, oppure potrebbe riguardare altre parti del colon?

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Anche un colon irritabile può comportare tali disturbi.

Saluti


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente
Si, dottore, capisco. Anzi perdoni la mia vaghezza nel porle la la domanda. premesso che la sindrome del colon irritabile può procurare tenesmo e sensazione d'incompleta evacuazione, nel caso (ad esempio) di tumori (ammetto di essere un po ansioso), il tenesmo e la sensazione d'incompleta evacuazione, sono tipici delle neoplasie di ano, retto o sigma, oppure anche di altre parti del colon, ad esempio il traverso o l'ascendente? Grazie per la sua pazienza e disponibilità.

[#10] dopo  
Utente
Gentile dottore, spero tanto che riesca a trovare un attimo di tempo per rispondere alla domanda che le ho formulato con il mio precedente messaggio...grazie anticipatamente

[#11]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Credo che sia giunto il momento di smettere di riproporre la stesse richieste di consulto, anche a nome di suoi familiari, in più consulti e con diverso numero di iscrizione.
Le abbiamo risposto esaurientemente nei vari consulti.
Se non ritiene le nostre assicurazioni esaurienti si rivolge altrove.
Ho già comunicato il suo comportamento allo Staff di medicitalia.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com