Utente
buongiorno , sono preoccupatissima.
mesi fa mi è stata diagnosticata la sindrome del colon irritabile ma senza colonscopia.. i fastidi ci sono continuamente.. allo stomaco e dolori e crampi addominali.. allentati nelle ultime settimane grazie ad infusione quotidiana di malva sambuco e menta ..consigliato in erboristeria e al bisogno pasticche di nutrico .. integratori insomma..la mia alimentazione è attentissima , poche quantita e leggere..dunque niente salse, pasta in bianco o al pomodoro,niente legumi,. molto petto di pollo e carni alla piastra ,qualche pomodoro o valeriana e lattughino ma nient'altro..giovedi ho avuto la brillante idea di mangiare un panino di kebab , nulla di piu errato, con dentro lattuga a listarelle e pomodoro e salsa allo yougurt..con la digestione è iniziato il mal di stomaco dolori addominale con gonfiore addominale..la sera ho preso una biochetasi..ma solo alleviato e nn passava.venerdi e sabato crampi intestinali e nel pomeriggio ho avuto una colica a lavoro che mi ha fatto correre in bagno e ho assunto buscopan e il giorno prima debridat.ieri il fastidio addominale è continuato con gonfiore ai fianchi ds sx altezza sotto costole.alimentazione a base di riso in bianco e solo oggi un pochino di carota e patata lesse aggiunte al rizo in bianco. la preoccupazione di tutto arriva stamattina quando ho tentato non avendo stimolo di andare a defecare poichè non passa un giorno che io non lo faccia, dunque non ho problemi di stipsi, mi sono sforzata un pochino e chinando la testa ho notato che fuoriusciva un filamento di circa 10 cm che non si staccava e non andava giu ne water, cosi presa di coraggio con della carta ig.l'ho staccato e cercando di osservarlo mi è parso proprio un verme che finiva con una coda viscida e sottilissima rispetto al corpo, di colore marrone come le feci..premetto nn ho mangiato insalata o verdure negli ultimi giorni dunque nulla di quella forma che io abbia ingoiato interamente.per me oggi è un incubo.cosa posso fare?
grazie distinti saluti
faccio bene a continuare questa alimentazione e bere tisane di malva sambuco e menta per disintossicare il mio intestino

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
nella sua storia manca un medico.
Quanto racconta è sospetto per Teniasi.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
..salve dottore puo consigliarmi cosa fare e subito?
andare dal mio medico di base?

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Certamente andare dal suo medico di base, come anche portare in laboratorio il
<<filamento di circa 10 cm che non si staccava>>.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
dottore il mio medico di base mi ha prescritto vermix 500 da prendere x 6gg una mattina una pranzo ed una a cena, e continuare per finire la confezione una al mattino ed una alla cena.
ho chiesto se fosse il caso di fare esami feci e mi ha posticipato a dopo la cura.
purtroppo presa dal terrore non ho trattenuto quella parte, non ho avuto quella prontezza che poi ho pensato dopo di dover fare. e capisco che la cosa era fondamentale.
cmq la mia d.ssa mi ha detto di tenere le feci in osservazione ed eventualmente contattarla.

in farmacia non avevano quel dosaggio dicono sia raro..solitamente si usa 100 mg ... avra sbagliato la mia d.ssa senza risultati di esami specifici o il farmacista?
grazie distinti saluti.

sarebbe il caso di evitare rapporti con mio marito , a parte l'accurata igiene verso tutta la famiglia, dunque pulizia in bagno abbigliamento ecc qualora ci siano "uova in circolo" è corretto?
o possiamo avere tranquillamente rapporti?

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il Mebendazolo è in compresse da 100mg.

In ogni caso la cura appropriata è legata alla esatta definizione della parassitosi.

I rapporti sessuali non sono controindicati nella parassitosi intestinale.

Le norme igieniche domestiche vanno applicate.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it