Utente
Salve,
Sono un ragazzo di 32 anni.
Circa due settimane fa lavandini mi sono accorto di una pallina dura sull'ano.
Le dimensioni sono piccole ( nn so quantificarle ma meno di una nocciolina) tante che alla vista non e' subito evidente.
Non ha una colorazione violacea o blu ma e' della medesima colorazione del resto dell'epidermide.non mi da' alcun dolore nella defecazione.
Si trova sull'ano ma non fuoriesce da dentro.
Toccandola era leggermente dolente, mi dava durante la giornata un leggero senso di pesantezza e a volte del bruciore ( stto dopo che l'avevo toccata )ma niente di che.
Mi sono recato dal mio medico di base ( specialità pediatria) che mi ha detto essere un emorroide esterna tesa, e che il fatto che non avesse una colorazione particolare era normale.
Mi ha prescritto daflon 6 CPR al gg e antrolin ( che metto internamente e esternamente 3 volte al gg)
Ho inizialmente preso 3 buste di veneruton al giorno per 4 gg e poi per 5 giorni il daflon.
La pallina si e' fatta più piccola ( cresce di dimensione solo quando la tocco un po' troppo) ed e' diventata asintomatica, anche al tatto.tuttavia essendo piccola le variazioni di dimensioni nn posso che valutarle al tatto .
Tuttavia non e' ancora passata.
E' normale o può essere altro e non un emorroide?
Spero di essere stato chiaro nella descrizione.

[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
È molto probabile che si tratti di una emorroide del plesso emorroidario esterno.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la celerissimi risposta.
Mi consiglia di farmi vedere da uno specialista?
O e' normale che dopo 10 gg di terapia nn sia passata.
Continuo la terapia?
Può essere che si rigonfi a seguito di una mia persistente " toccata"?
Mi scuso per le numerose domande

[#3]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Non ritengo indispensabile vista la sintomatologia di scarso rilievo una terapia duratura.
Dr. Roberto Rossi