Utente
Salve, ho bisogno di aiuto perchè mi sento morire! Allora, ho 35 anni e ne 2002 ho subito un intervento di chirurgia tradizionale alle emorroidi, per altro dolorosissimo e con un recupero post operatorio unghissimo (circa un anno e mezzo per avere a completa guarigione).A dire il vero, dopo aver fortemente sofferto, non avevo mai più acusato nessun tipo di disturbo ed ero felicissima per questo.Da due giorni però mi si è scatenato l'inferno e mi vedo costretta a letto.il mio medico curante mi ha prescritto delle iniezioni di Prisma Fiale unite a Bentelan, devo dire che già alla seconda il dolore si è leggermente affievolito rispetto a ieri,di poi mi ha prescritto un integratore alimentare, Vasocort, ma informandomi che ne vedeva una "trombizzata" e mi ha avvisato di dovermi rioperare se non dovessi risolvere con questa cura.Volevo sapere se posso avere speranze, con questa cura, che tutto ritorni normale o, se proprio devo operarmi,che tipo di intervento era consigliabile tra i meno dolorosi, perchè solo al pensiero di dover soffrire di nuovo mi viene l'angoscia.ho sentito parlare de metodo TDH-laser, ma suppongo che dinanzi a tutti gli interventi bisogna arrivare in una condizione di non infiammazione come la mia.Sono emmorroidi di terzo e quarto grado, suppongo, poichè mi smbra che le prime e le seconde siano quelle più lievi...io di lieve non ho nulla.Rngraziando anticipatamente, attendo una risposta salutando cordiamente.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
se il suo medico ha ntato una emorroide trombizzata e se con la terapia medica non c'è stato miglioramento credo che la cosa migliore sia rivolgersi immediatamente ad un proctologo che possa provvedere all'insione di tale emorroide. La fuoriuscita del trombo porterà un immediato beneficio.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Egr. Dottore, già da oggi il dolore sta diminuendo, ma sono un pò preoccupata perchè sanguino quando starnutisco o tossisco, ma non riesco ancora a toccarmi per lavarmi, per cui faccio dei bagni in acqua ghiacciata con Detergente H, che mi hanno dato in farmacia.Volevo sapere se la cura del mio medico, intanto, era esatta, ovvero due fiale di Prisma unite a una di Bentelan e se, nel caso dovessi operarmi, come ci devo arrivare all'operazione per soffrire meno, cioè, devo aspettare che questa crisi emorroidale passi e si affievolisca? e il metodo THD laser in questi casi può risolvere? tenga presente che sono già stata operata una volta e ho sofferto moltissimo, con un post operatorio molto lungo e doloroso...non vorrei passare di nuovo quello che ho passato all'epoca! Grazie.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Niente acqua ghiacciata, ma solo acqua tiepida.

Ovviamente, deve arrivare all'eventuale intervento con l'infiammazione ridotta e sarà il chirurgo ad indicare il trattamento più idoneo.

Auguroni
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
grazie di tutto, buona serata.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di nulla, si figuri ( e mi aggiorni se ha piacere).

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it