Utente
Buongiorno, racconto brevemente il mio trascorso che mi ha portato a tentare anche questa soluzione nel porvi il mio problema. Giugno 2012 ho avuto (distintamente) due rapporti protetti da profilattico con 2 prostitute. Fine luglio vengo operato per varicocele sx di 3 grado. Questo periodo per via dell'errore commesso andando con delle prostitute e per via dell'operazione sono stato molto stressato e ansioso.
circa un mese dopo essere andato a prostitute e preso da enormi sensi di colpa e soprattutto per la paura di aver contratto malattie comincio ad avvertire quando vado in bagno prurito. Inizialmente non ci faccio caso perché credevo fossero detersivi a cui ero allergico o addirittura pensavo in una mal pulizia. Con il passare del tempo il prurito aumentava sempre piu e preciso che il momento in cui si verificava era dopo aver defecato e piano piano andava sempre diminuendo fino a sparire. Fatti i controlli relativi a malattie veneree ecc.. risulto negativo a tutto (hiv,epatiti, sifilide). Mi reco dal mio medico che una volta spiegata la situazione mi dice che potrebbero essere vermi. Quindi prendo il vermifugo il quale non sortisce effetti.. Solo una cosa ho notato, l'essere stato tranquillo nell'aver forse trovato la soluzione mi ha fatto andare al bagno rilassato tant'è che non ebbi fastidi per i due giorni seguenti. Feci un esame delle feci che non rivelò niente di anomalo. Sta di fatto che il problema si ripresentò. Allora il mio medico mi diagnosticò una ragade (senza nemmeno toccarmi) curata con Antrolin e Movicol. Cura eseguita per ben due volte. I risultati li ebbi in quanto il prurito scomparve.. ma poi ritornò. Alchè decisi di andare da un proctologo e quando gli dissi che il mio medico mi diagnosticò una ragade senza visitarmi si mise a ridere. Dalla visita di ragadi non ne vedeva e sentiva.. infatti io non sentii proprio nessun fastidio eccetto il normale fastidio di un dito indice nel sedere. La sua diagnosi fu che non c'era nulla ad eccezione di un'ipertonicità dello sfintere. Quindi ciò che io mi chiedo è che cavolo ho? dalla visita avvenuta a maggio, casi di prurito ne ho avuti pochissimi.. forse il sapere che non ho nulla mi ha tranquillizzato? Preciso che il prurito ce l'ho solo dopo aver defecato.. la notte non mi sveglio perche mi prude o robe del genere..
Quando sono impegnato in una cosa tanto da perdere di mente il fastidio non lo sento nemmeno...
Grazie

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Consideri la possibilità di un'origine ansiogena del fenomeno.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Salve Dottore, volevo aggiornarla in merito alla mia situazione. Da luglio ad oggi i casi si sono sempre ripresentati ma in maniera sempre piu rara. Direi che a livello di ansia come lei mi disse sono tranquillo, certo, quando il prurito si ripresenta non faccio i salti di gioia. Ormai con la storia che tutto questo c'è l'ho da piu di un anno mi sono accorto che se le feci sono morbide non ho nessun sintomo. Io non so piu che pensare... Ho periodi di due settimane dove sto benissimo e poi per 1/2 giorni il prurito si ripresenta per poi riscomparire.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
si faccia ricontrollare,
se non vi saranno riscontri oggettivi a giustificare il prurito,
... considerato che
<<Quando sono impegnato in una cosa tanto da perdere di mente il fastidio non lo sento nemmeno... >>
deve trarne le conclusioni conseguenti.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Buonasera, volevo aggiornare la mia situazione. Ho eseguito una rettoscopia da uno specialista il quale ha rilevato una leggera proctite che secondo lui non ha bisogno di essere curata perché (a detta sua) passerà da sola. Inserisco l'esito di 3 prelievi fatti durante la rettoscopia in quanto sono stati trovati alcuni puntini rossi simili alle afte che crescono in bocca.
''Il campione in esame comprende 3 frustoli di mucosa colica, correttamente orientati, che mostrano elementi ghiandolari architetturalmente nella norma e con corredo di Goblet cells sostanzialmente conservato. Nella lamina propria blando infiltrato infiammatorio sparso, non aggressivo sulle strutture ghiandolari, nel cui contesto si apprezzano fascetti muscolari provenienti dalla muscolaris mucosae, penetranti la lamina propria stessa. L'insieme morfologico è coerente con modeste modificazioni da prolasso mucoso. Non atipie.''

Purtroppo però oggi dopo circa 3 settimane dopo la rettoscopia il prurito è tornato. Lo specialista mi ha detto di prendere il gel Procto-ial che sinceramente a sensazione mia non ha sortito nessun effetto.
Ora mi chiedo, è possibile che il mio disturbo invece sia scatenato ad esempio dal pomodoro e tutto ciò che lo riguarda? sughi passate ecc...
Grazie e scusate il disturbo