Utente 688XXX
cari dottori di Medicitalia.
volevo una delucidazione riguardo un sintomo che avverto saltuariamente da quando avevo 18 anni. ora ne ho 22. da 4 anni circa appunto avverto una sorta di dolore al retto, questo dolore è più simile a degli spasmi interni. è un pò fastidioso. non è continuo ma è caratterizzato da trafitte che durano pochi istanti. in genere mi viene per 3 o 4 giorni e poi non torna piu anche per settimane o mesi. in questi giorni è tornato e non mi veniva dallo scorso autunno...di cosa potrebbe trattarsi?
grazie. a presto

[#1]  
Dr. Francesco Nardacchione

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signore,
non è facile attraverso internet forniire una consulenza, anche perchè tutte le patologie necessitano di una visione diretta.
Nel suo caso poi potrebbe trattarsi di una ragade anale che si riacutizza con il passaggio di feci dure, di una patologia emorroidaria che si accentua con lo sforzo e l'attività sportiva, o magari di malattie infiammatorie etc.
Penso quindi che la cosa più opportuna sia quella di rivolgersi ad un proctologo per effettuare una visita diretta.
Cordiali saluti.
Dr. F. Nardacchione
NB: qualunque sia il consulto la visita medica rimane imprescindibile

[#2] dopo  
Utente 688XXX

Grazie dott. Nardacchione! se il sintomo continuerà mi rivolgero allo specialista. grazie ancora. saluti

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Vorrei aggiungere ,alle precise considerazioni del collega Nardacchione, la possibilità che tale sintomatologia dolorosa sia da attribuire ad uno spasmo della muscolatura dei muscoli del pavimento pelvico o dei muscoli rettali.Tale quadro patologico, definito Proctalgia fugace, può essere sospettato per le sue caratteristiche: insorgenza inaspettata, notevole intensità ,durata di alcuni secondi o di minuti, correlato alla posizione seduta o che si verifica spontaneamente e può svegliare il paziente durante il sonno e che in alcuni casi si allevia con il passaggio del gas. Il dolore è localizzato in genere all’ano-retto ma può irradiarsi ai genitali, al coccige e talvolta anche alla regione glutea.Chiaramente ,in presenza di tale sintomatologia,è necessaria una visita coloproctologica,utile per una diagnosi differenziale con le altre possibili cause elencate, nel precedente intervento,dal collega.
Saluti Dr.Giuseppe D'Oriano
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 688XXX

grazie della risposta dott. D'oriano. non so se sia il caso di una visita visto che è una sintomatologia che delle volte non si presenta anche per settimane. ho notato però che si presenta quando sto molto tempo seduto o quando guido molto in auto oppure se mangio molto cioccolato. ma è un qualcosa di raro, avviene come detto una volta ogni tanto. una volta mi ha svegliato di notte. ma ci sono lunghi periodi in cui non si presenta, a volte anche mesi. ammetendo che sia uno spasmo come dice lei, la causa quale può essere?