Utente
da circa 10 giorni ho subito un intervento di prolassi emorroidario di 3° grado di circa 6 cm con tecnica di longo, ma dopo essere stato dimesso dopo neanche 24 ore, mi ritrovo a oggi non ancora in grado di svolgere le mie normali funzioni di vita ;accuso forti dolori dopo essere andato in bagno, ma la cosa che più mi infastidisce è questo senso di gonfiore al retto quando mi metto in posizione eretta, per cui trovo sollievo solo stando steso, posizione in cui mi tovo da quando ho subìto l'intervento .Sono in contatto tutti i giorni con il medico che mi ha operato, il quale continua a dirmi che i sintomi sono del tutto normali e che anzi sono io che sono un codardo,ora io mi chiedo se era un itervento così semplice, come mi ha fatto credere il medico che mi ha operato dopo solo una semplice visita rettale,perchè dopo 10 giorni dall'intervento non sono ancora in grado di alzarmi e andare al lavoro come mi chiede tutti i giorni il mio titolare?

[#1]  
Dr. Giovanni Piazza

28% attività
0% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
questa domanda dovrebbe girarla al chirurgo, non credo che possiamo aiutarla. Mi permetto solo di dire che la codardia non credo possa starci molto con i suoi sintomi, forse anzi sono sicuro sia stata un'espressione infelice del collega.
Cordialmente
Dr.Giovanni Piazza
www.drgiovannipiazza.blogspot.com
Dr. Giovanni Piazza
Chirurgo Oncologo
www.Gruppopalermomedica.blogspot.com
www.drgiovannipiazza.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
la domanda l'ho girata ogni volta al mio medico, il quale mi da sempre la stessa risposta.
L'operazione è riuscita,questo è quello che mi dice, ma io ho perso la fiducia.
Vorrei sapere se almeno, qualcuno di voi, a mai riscontrato sintomi uguali a i miei, in pazienti che hanno subito il mio stesso intervento?
Sono molto preoccupato della cosa, anche perchè, in un forum,ho letto di certe complicaioni, molto rare, che mi lasciano molto perplesso.
So di essere psicologicaente molto provato ma se qualcuno mi sappia dare una risposta in merito ne sarei molto grato.
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Attilio Nicastro

28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
LECCE (LE)
ROMA (RM)
LATINA (LT)
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Caro Utente,
i sintomi che descrive sono direttamente correlati all'intervento subito. Sono molti i pazienti che lamentano dopo l'intervento con suturatrice meccanica circolare dolore, tenesmo e difficolta nell'evacuazione e, nonostante come da lei riferito, la tecnica è descritta "senza alcun problema" dopo l'intervento questo non è vero. Concordo con il Dott. Piazza sulla espressione poco felice del chirurgo curante e se mi è possibile, le consiglio una ulteriore valutazione proctologica completata con una videoproctoscopia digitale in modo da diagnostica e ducumentare la situazione reale della regione ano-rettale e quindi, in accordo con lo specialista, stabilire un adeguato percorso di terapia.
Cari saluti
Attilio Nicastro
Chirurgo - Colonproctologo
www.attilionicastro.it
www.ildononegato.com