Utente
Gentili specialisti,
Ho 33 anni e risiedo a Messina città.
Soffro, da sempre, di stipsi.
Da un po' di tempo, per forza di cose, sono andato incontro alla malattia emorroidaria.
L'ho riscontrato, per la prima volta, a Marzo nel 2012.
In quel frangente, infatti, ho emesso feci dure e con difficoltà d'evacuzione.
Ho rivolto lo sguardo al pozzetto del WC e ho notato che, l'acqua in esso contenuta, era intrisa di sangue.
Il medico di base mi ha prescritto, senza visitarmi, una pomata"Proctosedyl", da applicare, per una settimana, due volte al dì ed uno sciroppo"Normase", da assumere, a tempo indeterminato, ogni sera.
Non credo d'avere più avuto episodi di sanguinamento. Peraltro, sugli slip o sulla carta igienica, non ho mai riscontrato traccia ematica alcuna.
allorquando evacuo con difficoltà e le deiezioni sono dure, avverto il gavincolo edematoso.
Allora, di mia sponte, inizio ad applicare "Proctosedyl" ed ad assumere "Daflon " da 500 mg.
Non ho mai avuto dolori, bruciori, prurito ne durante e neanche dopo l'evacuazione.
Naturalmente, seppur controvoglia, assumo Kiwi, pere, bevo molta acqua.
Non ho mai fumato, ne assunto alcolici.
Di rado, assumo bibite gassate.
Sovente, però, assumo Nutella e Ciobar.
Desidero sapere, in linea generale, cosa rischio, se non mi opero: è vero, cioè, come ho appreso dal web che, le emorroidi, possono giungere ad impedire l'emissione di feci e determinare, quindi, un rischio di exitus?!
L'emorroidectomia può essere svolta in anestesia locale?
Di norma, quanto dura il decorso post operatorio?
Ci sono, forse, farmaci migliori da assumere?Potreste, per piacere, indicarmi uno specialista residente nella mia stessa città?!
Mi scuso per il disturbo arrecato
Grazie anticipatamente

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Se lei scrive
"Il medico di base mi ha prescritto, senza visitarmi"
(episodio peraltro, se rispondente al vero, molto grave!)

come può parlare di malattia emorroidaria?

... ed addirittura pensare di dover essere operato?

Richieda una visita gastroenterologica e/o proctologica
nell'ospedale della sua città
per fare chiarezza sul suo problema.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it