Utente
Salve,sono una donna di 25 anni, dopo circa 1 anni di continua diarrea cronica e dolori addominali, (che il mio medico riteneva che erano dovuti a ansia e stress,quindi non mi ha mai fatto fare nulla), ho deciso di fare le intolleranze e sono risultata intollerante al glutine, lievito,latte, uova, legumi e frutta in guscio. ho fatto la gastroscopia con il seguente referto :”esofago con mucosa di aspetto regolare.cardias ipocontinente.stomaco:in retro visione sul fondo la mucosa appare regolare. Corpo con pliche ben distendibili, discreta presenza di lago mucoso di aspetto limpido. Angulus ed antro con mucosa ragolare.piloro rotondo ben funzionante. Duodeno:bulbo duodenale indenne agevole l’attraversamento del 1°ginocchio duodenale ,d2 regolare fino alla regione vateriana. Biopsia duodenale : duodenite microerosiva aspecifica; architetture villosa mantenuta;IEL/100 enterociti <25. Tipo 0 sec. Marsh modificata. Quindi il dottore mi ha dato la cura x la duodenite, e ovviamente non mangio le cose che ho scoperto essere intollerante. Passa un altro anno e nonostante questo la diarrea e i crampi non diminuiscono, quindi il dottore decide di farmi vedere da un gastroenterologo che mi prescrive una TC con mdc perché è convinto di trovare delle anse intestinali. Ecco il referto:
Esame eseguito con tecnica volumetrica, prima e dopo iniezione endovenosa di MdC, previa
assunzione di MdC negativo per os.
Reperti
Non si documentano lesioni focali a carico di fegato, milza, reni e surreni.
In corrispondenza della testa del pancreas si documenta una formazione ipodensa, verosimilmente
bilobata, con sottili setti intralesionali, delle dimensioni massime di circa 21mm, meritevole di
approfondimento mediante esame RM per una migliore valutazione della struttura.
Millimetrica formazione iperdensa è apprezzabile nel lume colecistico, riferibile a calcolo.
Non alterazioni TDM apprezzabili a carico delle anse intestinali.
Utero di dimensioni aumentata con distensione fluida della cavità endometriale, necessaria
correlazione con la fase del ciclo ed eventuale valutazione specialistica.
Ovaie a struttura multifollicolare.
Si segnala congestione di alcuni vasi venosi periuterini come da condizione di varicocele pelvico.
Si rilevano alcuni centimetrici linfonodi mesenterici inguinali nei due lati. Non liquido libero in tutti gli ambiti addominali.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
I sintomi <<diarrea cronica e dolori addominali>>
possono essere legati a molteplici quadri clinici,
dal colon irritabile alle intolleranze, ad insufficienza pancreatica, ed altro ancora.

Quale genere di esami per le intolleranze ha eseguito?
Ha eseguito la RM?
Cosa pensa il suo specialista?
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore,
Sono stata da un oncologo che mi ha prescritto i maker tumorali ed ecco i risultati :
cea 2.40 non fumat. 0. 5.0
Ca 15-3 22.30. Val rif. 0. 31.0
Ca 19-9. 46.50. Val rif. 0 37
Ca 125 20.50. Val rif. 0 37
E ho fatto la RMN
L esame rm dell addome superiore e' stato eseguito con tecnica FFE,bFFE TSE, diffusione mediante scansioni assiali, coronali e sagittali dipendenti dal t1 IP ed OP, con e senza FS,prima e durante somministrazione e.v. Di MDC (multihance) e dal T2 con e senza FS.
sono state ottenute inoltre immagini simil colangiografiche fortemente pesante in T2.
In corrispondenza della testa del pancreas si conferma la presenza di formazione ovalare a segnale cistico, delle dimensione di 15x10x19 mm; attigua ad essa, sul versante destro, si rileva altra piccola formazione con medesime caratteristiche di segnale delle dimensione 5x10x9 mm.
Dette formazioni non sembrano presentare tramite con il dotto di wirsung.
Dopo MDC non si documentano aree di impregnazione patologica. I rilievi suddescritti, sulla cui natura non è' possibile esprimere alcun giudizio,necessitano di follow-up a breve distanza 2-3 mesi.
Non si documentano lesioni focali a carico dei rimanenti organi parenchimatosi dell addome superiore. Non sono identificabili adenopatie n'è' falde fluide in addome.
Adesso ho la visita con l oncologo, lei cosa pensa del referto?

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
CHe si tratta di cisti pancreatiche con aspetti RM di benignità.

Naturalmente valuterà il suo oncologo.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta!

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Di nulla e auguri
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it