Utente
Buongiorno dottori, vi pongo questa domanda per avere un'opinione.
Dopo che mi è stata riscontrata una ragade anale, ho seguito la terapia e il medico mi ha detto che si era cicatrizzata, ma di continuare con la terapia per un altra settimana. Nel frattempo mi è venuta un'emorride,che in una settimana è rientrata ma continuo a sentire fastidio. La mia domanda è le due malattie sono collegate tra loro??o pùò essere l'emorride che non è guarita??Questa settimana penso di andare a fare una visita da un altro medico perchè anche se il fastidio è sopportabile, non posso andare avanti così
Grazie per le risposte
Distinti saluti

[#1]  
Dr. Alfonso Alderisio

24% attività
16% attualità
8% socialità
CASERTA (CE)
NOLA (NA)
MADDALONI (CE)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
gentile utente
molto bene continuare la terapia per alcuni giorni anche dopo la risoluzione dei sintomi.
è probabile che quella che lei definisce come emorroide possa essere una marisca (sentinella della ragade) edematosa o un trombo emorroidario esterno.
è probabile che le due problematiche siano tra loro in relazione, ma tengo a precisare che le emorroidi danno dolore solo quando sono complicate (come ad esempio nella trombosi).
molto bene consultare nuovamente uno specialista
auguri e saluti
Dr. alfonso alderisio

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la risposta, volevo chiederle un ultima cosa, la visita precedente è stata fatta in reparto di Chirurgia Generale poichè il medico di base mi aveva prescritto tale vista sulla ricetta; poichè sto pensando di fare una visita privata vorrei capire se un medico Gastroenterologo e Endoscopista digestivo, sia il medico giusto che devo ricercare.
Grazie
Distinti saluti