Utente
Gentilissimo dottore mi rivolgo a Lei per un consiglio. Mio marito circa due mesi e mezzo fa è stato operato per una dissezione aortica addominale e ha ricevuto un impianto all'intero ombrello. Dissezione provocata da una ipertensione asintomatica. La pressione arteriosa va quindi tenuta costantemente sotto controllo. Ma un mese fa è stato necessario per non creare infezioni all'impianto un intervento ad una fistola perianale formatasi a seguito di un ascesso circa sei anni fa. Arrivo al dunque. Cinque giorni fa il chirurgo ha fatto il primo tiraggio del setone, mio marito sta soffrendo moltissimo, la pressione si eleva a 180/90 nella fase di dolore acuto. Il chirurgo ha prescritto 1 toradol fiala ogni 8 ore, ma ciò nonostante il dolore lancinante persiste con brevissime pause. Possibile che non esista un farmaco che possa lenire questo dolore che nel caso di mio marito è molto pericoloso per la sua stessa vita. Faccio presente che il chirurgo ha programmato tra un mese un altro intervento per la sostituzione del setone. La fistola è complessa tortuosa e profonda, il suo collega pensa di essere arrivato all'origine e per maggiore sicurezza vuole sostituire i lacci. Cosa ne pensa di tutto questo e soprattutto cosa consiglia. Grazie infinite.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il trattamento di una fistola complessa prevede anche l'applicazione del setone.
A distanza, anche se non conosco nello specifico la situazione locale di suo marito, posso dirle che è da ritenere corretto il trattamento e la procedura di gestione del setone.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com