Utente
Salve Dottori,
vi riepilogo brevemente la mia situazione.
Ho avuto circa 2 anni fà una ragade anale ed emorridi di 2 grado. Successivamente ad un trattamento assegnatomi da un proctologo la ragade si è cicatrizzata ma il fastidio anale era costante. Ho effettuato un altra visita da un 2° proctologo che mi confermava la presenza di emorroidi di 2 grado e mi lasciava una cura con Proctoial gel (2 volte al dì) e fleben 1000 (una volta al dì). Poichè i mesi passavano avendo giorni con leggero miglioramento e giorni in cui mi sentivo davvero fastidioso ho fatto una nuova visita da un altro proctologo. Questa volta l'esito è stato: emorroidi di 1-2° grado congeste. Mi ha detto di seguire una terapia simile al precedente con Proctoial gel (2 volte al dì), fleben 1000 (una volta al dì) ed Anonet liquido (2volte al dì). Da allora sono passati 4 mesi e continuo ad avere fastidio alcuni giorni più accentuato altri meno; ho prenotato una nuova visita ma devo attendere 2 mesi quindi vi chiedo se mi potete dare delle indicazioni su come comportarmi fino a quando andrò a fare la visita poichè sono davvero sconfortato da quasta situazione. Vi aggiungo che vado di corpo regolarmente ogni giorno e ho ridotto dresticamente gli alcool (1 birra a settimana). Non ho mai più avuto emorroidi esterne dalla guarigione della ragade.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Nell'attesa potrebbe riprendere la terapia prescritta, ma non prima di aver consultato il suo medico di base.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, se le hanno diagnosticato una patologia emorroidaria di I II grado, vuol dire che si tratta di emorroidi interne, motivo per il quale per il fastidio che riferisce potrà solo migliorare la terapia medica, considerato che non ha un sanguinamento.
Nei casi di riacutizzazione dei sintomi in attesa della visita, riprenda la terapia.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#3] dopo  
Utente
Vi ringrazio per la risposta che ho letto solo ora. Ho parlato con il mio medico di base già dopo avervi scritto e lui era d'accordo nel riprenderla nell'attesa della visita dal nuovo proctologo. In questi mesi non ho mai avuto più emorroidi esterne o sanguinamento ma in alcuni giorni ho molto bruciore soprattutto quando cammino di più. Ormai sono quasi 2 anni che non riesco a uscirne...Riconosco che rispetto ad un anno fa sto un po meglio ma è possibile guarire senza operazione ma solo con il tempo??
Vi ringrazio per il supporto

[#4]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Dipenderà tutto dalla gravità attuale della patologia.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza