Utente
Gentili medici

Da due anni circa ho scoperto di soffrire di emorroidi di secondo grado, diagnosticatemi dopo ispezione digitale anale da parte del proctologo. Gli episodi di sanguinamento sono piuttosto infrequenti, dell'ordine di due o tre l'anno, e si manifestano normalmente con colorazione dell'acqua del wc con un color vino rosso, sangue rosso vivo sulla superficie del water e presenza di sangue rosso acceso sulla carta igienica, abbondante.

Premesso questo, nell'ultima settimana ho preso antibiotici augmentin per una bronchite, circa sei giorni, due compresse al giorno, e solo da due giorni prendo del bacillus clausii per reintegrare la flora baterica. Non so se per cause virali o come effetto collaterale dei farmaci, ma due sere fa ho avuto mezza giornata di violenti e continui crampi addominali, come fitte molto dolorose, a livello della "bocca dello stomaco" (mi scuso per il linguaggio popolano), ma senza diarrea. Ho evacuato nella notte ben due volte, ma con feci normalissime e nemmeno abbondanti.
Il giorno dopo tuttavia, a seguito di un leggero mal di pancia, ho evacuato feci macchiate di lilla, il sangue era abbastanza evidente, anche se forse per via della luce della stanza non brillantissima, sembrava un po più scuro delle altre volte, e c'erano le classiche macchie di sangue sul wc con acqua colorata anche stavolta color vino rosso.

Il giorno dopo ho evacuato in modo del tutto normale.
Stasera tuttavia nuovamente sono andato in bagno di notte (ero andato già al mattino e avevo evacuato in modo normale), e di nuovo noto feci macchiate di viola, poltacee, stavolta il colore però sembrava decisamente più violaceo, tendente non al fucsia ma al viola, e non ho notato alcuna macchia sul wc né una colorazione dell'acqua. Dopo una prima passata di carta igienica, alla seconda non c'era più la minima traccia di color viola e le feci risultavano marrone chiaro. Una cosa che mi ha lasciato molto perplesso e preoccupato.

Premetto che negli ultimi tre giorni ho fatto uso di una bevanda ai frutti rossi contenente succo di mirtillo e lamponi. Chiedo dunque se si tratta di un secondo episodio di emorroidi o se stavolta le feci erano semplicemente "colorate" dal succo di mirtillo, e se questo possa aver influito anche sul colore più scuro del solito anche nel sangue della sera prima. Sono spaventato dall'ipotesi di un tumore del color retto o una RCU o peggio un Chron, ma anche di eventuali ulcere causate da antibiotici.

Vi ringrazio delle vostre risposte, in anticipo

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
É il succo di mirtillo responsabile della colorazione.


Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it