Utente
Salve, da circa tre anni ho una fistola perianale diagnosticata dal mio medico di famiglia. Non ho fatto alcun esame fin'ora. Ogni tanto mi fa un po male ma non è mai fuoriscito pus. Prima c'era solamente un foro, alcuni giorni fa invece ho notato che i fori sono diventati tre. Cosa significa? Io studio e per questo darebbe dei problemi una eventuale degenza in tempi ristretti.Volevo qualche consiglio su come comportarmi, cosa fare e che cosa può provocare un macato rapido intervento.Mi consiglia una visita da uno specialista? Ho letto che ci si deve rivolgere ad un proctologo.Potreste consigliarmi in caso un proctologo dalle parti di Vasto(ch) o comunque in Abruzzo o nelle vicinanze? Grazie. Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Attilio Nicastro

28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
LECCE (LE)
ROMA (RM)
LATINA (LT)
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
E' indispensabile una visita proctologica per valutare attentamente la gravità della fistola, eventualmente eseguire esami più approfonditi (ecografia anale, videoproctoscopia digitale) e trovare l'immediata soluzione al suo problema che a quanto descrive è in evoluzione. I suoi pur comprensibili impegni di studio non devono comunque ostacolare un percorso di salute necessario visto anche la sua giovane età.
Auguri
Attilio Nicastro

[#2] dopo  
Utente
Mi potete indicare un proctologo nella provincia di Chieti o più in generale in Abruzzo?Grazie, Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Attilio Nicastro

28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
LECCE (LE)
ROMA (RM)
LATINA (LT)
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
All'Università dell'Aquila vi è un ottimo cenrto di proctologia al quale potrà rivolgersi con fiducia.
Dott. Attilio Nicastro

[#4]  
Dr. Michele Schiano Di Visconte

20% attività
0% attualità
0% socialità
CONEGLIANO (TV)
PIEVE DI SOLIGO (TV)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2005
La fistola anale è espressione di una malattia cronicizzata. E' indispensabile sottoporsi a una visita coloproctologica ed effettuare una ecografia endo-anale con sonda rotante.
Dr. Michele Schiano di Visconte