Utente 370XXX
Salve dottori,
non so nemmeno se dovevo postare questa domanda qui o in urologia, perché anche io sto ancora cercando di capirci qualcosa.
Vi chiedo di derimere alcuni miei dubbi e ansietà, per quanto possibile con un consulto a distanza.

Giovedì scorso mi sono svegliato con un dolore nella zona che va dallo scroto all'ano. Il giorno seguente sono andato a diarrea (nelle feci era presente anche muco trasparente) e da lì i sintomi non hanno fatto altro che peggiorare. Al momento il dolore si è spostato molto più verso l'ano ed è continuo da quando mi sveglio a quando vado a dormire. È un dolore di tipo tensivo e di bruciore. Il dolore si irradia spesso anche verso il coccige. Dopo quell'episodio di diarrea, le feci si sono compattate di nuovo, e ora vado in bagno normalmente come mio solito. Tanto è vero che ho iniziato a sospettare la prostata piuttosto che il colon, perché in questi giorni ho avuto anche leggeri dolori ai testicoli e un paio di volte, anche se solo per pochi minuti, ho avvertito una forte sensazione di bruciore al glande che peggiorava durante la minzione.

Purtroppo ho cercato i miei sintomi su internet e mi è uscito che potrebbe essere o emorroidi o cancro al colon retto. Sangue nelle feci non lo vedo e né l'ho visto in passato, tranne che in qualche sporadico caso nel quale mi sforzavo un po' di più nel defecare, e sulla carta igienica trovavo qualche macchiolina. Quindi subito la mia mente ha iniziato a vagare e a pensare al cancro al colon retto o alla prostata. Il dolore in alcuni momenti della giornata è davvero insopportabile.

Per quanto riguarda la pipì, anche in questo caso vado come regolarmente sia di numero, colore e senza particolari fastidi, se non in quei due o tre casi che vi ho detto sopra.

Al momento resta solo questo tremendo dolore in zona anale e perianale che non accenna a diminuire e questa perenne sensazione di dover defecare, anche se sono appena stato in bagno. Per le Feci tutto ok. Nessun dolore particolare addominale.
Stessa cosa per la pipì.
Non so che fare, se pensare a un problema di prostata o di colon, e di conseguenza non so nemmeno a che specialista rivolgermi.

Potete chiarirmi almeno qualche dubbio?
Devo pensare a qualcosa di cattivo?

Grazie in anticipo!

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Potete chiarirmi almeno qualche dubbio?
Devo pensare a qualcosa di cattivo?

Nulla di cattivo, ma da chiarire!
Le consiglio una visita proctologica.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com