Utente 507XXX
Salve,
Ormai da diverso tempo mi sono accorto di una lieve pallina nell’ano.
Prima usciva solo dopo aver espulso le feci.
Mentre dopo un episodio alquanto strano non riuscivo neanche a camminare tanto da voler quasi andare all’ospedale per via del fastidio sono rimaste sempre le emorroidi (?) esterne, sono stato in farmacia e mi hanno consigliato di passare una crema e delle pillole (per migliorare la circolazione) ho avuto subito un miglioramento nel senso che sono sgonfiate ma mai ritornate dentro.
Sono stato in guardia medica (al momento mi sono trasferito e non ho ancora il medico curante assegnato) e mi hanno detto che le emorroidi quando arrivano possono perdurare per oltre 2 settimane e di continuare la terapia.
Ora mi chiedo.. . tutto è iniziato con un episodio di sanguinanento a luglio e a giugno ma nn mi ero accorto delle emorroidi.. il 19 agosto è stata la data in cui nn potevo neanche camminare. Ormai le emorroidi sono piccole ma stanno sempre fuori, le sento solo quando vado in bagno che dopo aver finito sento che escono un po’ di più.
Vorrei chiedervi ma è normale oppure piuttosto che continuare la terapia del medico della guardia medica mi rivolgo ad un proctologo?

[#1]  
Dr. Giovanni Migliorini

20% attività
20% attualità
4% socialità
CITTADELLA (PD)
SAN MARTINO DI LUPARI (PD)
CAMPO SAN MARTINO (PD)
PADOVA (PD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Consiglio sicuramente una visita proctologica con anoscopia.
I disturbi da lei segnalati sono molto comuni a diverse patologie anorettali, per un corretto inquadramento diagnostico è indispensabile la visita dello Specialista.
Dr. Giovanni Migliorini

[#2] dopo  
Utente 507XXX

La ringrazio per la celere risposta..vorrei solo chiederle essendo io una persona ipocondriaca secondo Un suo parere possono esserci patologie brutte?
Purtroppo per il momento non ho la possibilità di andare da un ptoctologo...

[#3]  
Dr. Giovanni Migliorini

20% attività
20% attualità
4% socialità
CITTADELLA (PD)
SAN MARTINO DI LUPARI (PD)
CAMPO SAN MARTINO (PD)
PADOVA (PD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
I disturbi da lei lamentati sono estremamente comuni e dovuti, in genere, a patologia benigna, anche se non necessariamente emorroidi. Potrebbe, ad esempio, avere una ragade come causa del sanguinamento e del fastidio/dolore e le emorroidi esterne essere solo un problema marginale.
Vista l'età ed il quadro descritto starei tranquillo. Però se i disturbi persistono si prenoti una visita proctologica, anche per capire la giusta terapia, che va sempre aggiustata alla specifica condizione clinica.

Cordiali saluti.
Dr. Giovanni Migliorini

[#4] dopo  
Utente 507XXX

Salve dottore, sono stato dal proctologo e ha eseguito un anoscopia, stamattina mi sono accorto però che durante la defecazione senza sforzo nel momento in cui ho passato la carta igienica ho trovato una piccola macchia di sangue rosso vivo.
È possibile che a causa della visita si siano lievemente infiammate?
Ps il dottore mi ha dato solo delle bustine per ammorbidire le feci e mi ha comunicato che sono delle emorroidi di secondo grado in trombosi (?)
Secondo questo dottore mi passeranno tra altre 20 giornI

[#5]  
Dr. Giovanni Migliorini

20% attività
20% attualità
4% socialità
CITTADELLA (PD)
SAN MARTINO DI LUPARI (PD)
CAMPO SAN MARTINO (PD)
PADOVA (PD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Assolutamente sì, è possibile che si siano infiammate per l'anoscopia, soprattutto se le emorroidi sono congeste.
"Trombosi" significa formazione di un tappo di sangue coagulato all'interno del plesso emorroidario, condizione che in genere causa dolore per il rilascio di sostanze specifiche.
Lei come sta? Ha ancora male? Ha ancora perdite di sangue?
Dr. Giovanni Migliorini

[#6] dopo  
Utente 507XXX

Salve dottore, la ringrazio per la sua celere risposta.
Io sto bene non ho dolori durante la defecazione solo oggi ho visto una chiazza di sangue sulla carta igienica (non sono riuscito a controllare le feci) la cosa strana è che solo in un pezzo di carta igienica ho riscontrato sangue in tutte le altre no..
Ultimamente(da due giorni) ho solo un lieve mal di pancia che potrebbe essere stato causato da una pasta al salmone e panna..

[#7]  
Dr. Giovanni Migliorini

20% attività
20% attualità
4% socialità
CITTADELLA (PD)
SAN MARTINO DI LUPARI (PD)
CAMPO SAN MARTINO (PD)
PADOVA (PD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Che bustine usa per ammorbidire le feci?
Dr. Giovanni Migliorini

[#8] dopo  
Utente 507XXX

Salve dottore mi scuso per il ritardo ma la mail era andata in spam.
Le bustine sono le psyllogel.
Volevo porle un’altra domanda se posso..
Il dottore in cui sono stato visto che avevo dei sintomi di reflusso mi ha prescritto sul bisogno Ranitidina hexal 150 mg (in totale ne ho prese 5) dopo un paio di giorni credo dell’assunzione di queste pillole ho avuto un piccolo dolore poco sotto le costole a sinistra poi si è gonfiato l’addome nella parte superiore per due giorni contestualmente avevo anche nausea.
Avevo associato questi sintomi a qualcosa che avevo mangiato, ma ieri ho scoperto che questo medicinale è stato dichiarato cancerogeno(il lotto fa parte anche della lista).
Secondo lei che iter dovrei seguire per stare tranquillo? Ancora oggi ho un mal di stomaco strano..sempre nella parte sinistra dell’addome sento un lieve peso ma non fa male.

[#9]  
Dr. Giovanni Migliorini

20% attività
20% attualità
4% socialità
CITTADELLA (PD)
SAN MARTINO DI LUPARI (PD)
CAMPO SAN MARTINO (PD)
PADOVA (PD)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Per quanto riguarda la Ranitidina, dopo poche assunzioni non mi fare certo nessun problema.
Per quanto riguarda i disturbi a sinistra: sono associati a reflusso acido? Sono in rapporto con i pasti? Si presentano anche di notte? Sono associati a gonfiore intestinale?
Anche lo stesso Psyllogel può dare un certo grado di meteorismo, per cui può dimezzare la dose assunta e vedere come si trova.

Cordiali saluti,
Dr. Giovanni Migliorini