Utente
Da oltre un anno sono affetto da ragade anale + prolasso mucoso del retto di 2 grado con invaginazione + emorroidi ectasiche + marcato ipertono dello sfintere (da manometria).
La ragade mi dà dolore mentre il prolasso non mi dà sintomi se non forse una certa stitichezza (inizio di ostruita defecazione?).
Ho effettuato cicli di antrolin e rectosegic senza risultato.
In seguito ho effettuato un trattamento laser della ragade sempre senza risultato.
Tra i vari specialisti che ho consultato, mi hanno proposto 1) la sfinterotomia laterale senza intervenire sul prolasso, 2) l'intervento di Arnous, 3) anoplastica senza sfinterotomia abbinata ad una sospensione manuale del prolasso.
In particolare, chiedo, alla luce delle risultanze ciniche conosciute, l'anoplastica senza sfinterotomia (pur in presenza di ipertono) risulta essere efficace?
(percentuali di successo e recidive?) e la sospensione manuale del prolasso risulta essere efficace secondo dati clinici conosciuti?
Quest'ultimo intervento avrebbe il vantaggio di non toccare lo sfintere con i relativi rischi di incontinenza a breve e a lungo termine (ho letto che alcuni Autori ritengono questa tecnica una valida alternativa alla sfinterotomia).
Inoltre vorrei sapere se il prolasso mucoso è destinato a peggiorare

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, cominciando dall'ultima domanda, il prolasso con il tempo può peggiorare perchè è una malattia evolutiva, l'anoplastica se esiste un reale ipertono dello sfintere non è efficace perchè persisterà la causa della ragade.
la sfinterotomia se è fatta con le giuste indicazioni può essere un trattamento efficace sulla ragade.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore, La ringrazio per la risposta tempestiva e, approfittando della sua disponibilità, Le chiedo se l'eventuale guarigione della ragade con l'anoplastica potrebbe determinare la normalizzazione dell'ipertono.
Le chiedo inoltre se ritiene efficace la tecnica della sospensione manuale del prolasso mucoso come alternativa alla Longo (che sembra essere gravata da percentuali rilevanti di complicanze).
Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente l’anoplastica non risolve l’ipertono.
Se intende per sospensione del prolasso la tecnica di legatura e pessia Thd, quest’ultima può essere un’alternativa alla Longo .
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza