Utente 405XXX
Gentili dottori,
sono una ragazza di 24 anni e in data 30 maggio 2019 sono stata operata con Epsit per fistola sacro coccigea.

Ho effettuato successivamente dei controlli, in cui mi è sempre stata confermata la chiusura positiva della ferita.
Sono anche tornata nuovamente a fine ottobre per un controllo a causa di un leggero fastidio senza alcuna fuoriuscita: secondo il chirurgo poteva essere la ferita che ogni tanto tende a dare fastidio.

Inoltre mi è stato spiegato che la recidiva tende a notarsi a breve distanza di tempo dall'intervento in quanto impedisce la chiusura del buco post operatorio continuando la fuoriuscita di materiale.

Ad oggi sono passati 7 mesi, quindi ero tranquilla sulla base di ciò che mi era stato riferito... Tuttavia da una settimana circa sento al tatto un piccolo nodulo ed è presente un arrossamento con una piccola perdita di materiale giallastro.

Secondo voi può essere una recidiva?

Vi ringrazio in anticipo.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Potrebbe certo, prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 405XXX

Gentile dottor Favara,
La ringrazio per la risposta. Le chiedo due cose per un'ulteriore conferma:
- la cisti quindi può tornare anche a distanza di mesi dall'operazione? Nonostante mi era stato detto che la ferita si era ben chiusa?
- ci sono casi in cui si presentano i sintomi che ho descritto non per una recidiva ma per una piccola infezione della ferita? Nel senso, è altamente probabile che nel mio caso si tratti di una recidiva?
Ovviamente andrò a fare una visita ma essendo a ridosso del fine settimana ho voluto chiedere un consulto

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Si e si
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it