Utente
Buongiorno Gentili Dottori, vi scrivo ancora per le mie emorroidi di 3 grado sanguinanti all’atto defecatorio, tale persistenza mi preoccupa nonostante abbia già fatto colonscopia 12 mesi fa e una precedente ancora di 5 anni, mi sto chiedendo se tale persistenza sia attribuibile ad altre cause, è anche vero che sento congestione anale e bruciore all’atto dell’evacuazione.

La terapia con pentacol gel 500 mg 2 volte al giorno non è più efficace come un anno fa.

Insomma la domanda è le emorroidi possono sanguinare per mesi?

Grazie della vostra sempre cortese disponibilità.

Un cordiale saluto

[#1]  
Dr. Stefano Cecchini

24% attività
8% attualità
12% socialità
PARMA (PR)
COLORNO (PR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2019
Rispondo subito alla sua domanda : sì, le emorroidi interne, quando "malate", possono sanguinare per mesi, con o senza sintomi clinici associati. La descrizione del suo caso configura una emorroidopatia interna con prolasso di III grado e sanguinamento ed induce a considerare terapie più energiche, quali l'intervento chirurgico di emorroidectomia. L'ultima colonscopia non è recente (12 mesi fa) quindi, prima di indicare l'intervento chirurgico, sarebbe prudente valutare l'indicazione alla ripetizione dell'esame endoscopico, alla luce del referto delle precedenti colonscopie e della sua storia clinica.
Saluti
Dr. Stefano Cecchini
Specialista in Chirurgia Generale

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dott.Cecchini della pronta risposta, la sua opinione è che dovrei ripetere dopo 12 mesi una colonscopia? I dottori gasteoenterologi e il proctologo hanno evidenziato solo le emorroidi...grazie
della disponibilità un cordiale saluto

[#3]  
Dr. Stefano Cecchini

24% attività
8% attualità
12% socialità
PARMA (PR)
COLORNO (PR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2019
In assenza di nuovi sintomi, una colonscopia negativa per polipi in un paziente di 58 anni che riporta unicamente una emorroidopatia non dovrebbe essere ripetuta prima di 5 anni. Addirittura da linee guida del programma di screening del cancro colorettale lei dovrebbe unicamente ripetere a 2 anni la ricerca del sangue occulto fecale e la colonscopia solo se questa ricerca dovesse essere positiva.
Nel suo caso specifico ci troviamo di fronte ad una potenziale indicazione chirurgica e a sintomi continui. Personalmente le farei ripetere l'esame endoscopico.
Dr. Stefano Cecchini
Specialista in Chirurgia Generale