Utente
Buongiorno, a ottobre 2019 sono stato operato di sfinterotomia laterale sinistra per ragade anale.


L'intervento è riuscito perfettamente e da allora non ho più avuto problemi, se non un leggero fastidio che si presentava esclusivamente dopo evacuazioni un po' più corpose o lievemente più difficoltose, nonostante io, anche dopo l'intervento, abbia continuato a seguire le indicazioni dietetiche fornitemi dal chirurgo onde avere feci morbide ed idratate.


Se immaginiamo il quadrante di un orologio, se la ragade era localizzata a ore 6, il fastidio che avverto alla parte sinistra è localizzato all'incirca a ore 10, o ore 11.


Posso descrivere il fastidio che avverto come lievemente pungente.


Stamattina ho avuto un'evacuazione agevole, morbida e ben idratata, un po' più corposa del solito, ho trovato però del sangue sulla carta igienica, mischiato alle feci, non molto sangue, mentre ricordo che quando si presentò la ragade il sangue era rosso vivo e ricopriva per intero la carta igienica, una quantità, nel caso della ragade, persistente anche dopo alcune passate, al contrario di oggi dove, alla seconda passata, era già quasi del tutto scomparso.


A differenza del momento i cui si era aperta la ragade, ricordo che già da subito il bruciore era più inteso tale, già da quel giorno, da rendere difficoltoso stare seduto, sensazioni che, fortunatamente, per il momento non avverto.


Al momento, oltre a quel lieve fastidio che ho descritto avverto anche un leggero solletico, prurito.


Vorrei chiedervi secondo voi a cosa potrebbe essere dovuto questo fastidio e il sangue che ho visto.


Grazie

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La ragade anale è una ferita che non guarisce. É sempre possibile, in occasione di una defecazione difficoltosa, che si creino delle fissurazioni superficiali sulla mucosa anale o su quella che riveste le emorroidi, queste fissurazioni, che non richiedono particolari cure per guarire, potrebbero essere responsabili della sintomatologia da lei riferita.
Utile, per una conferma e per una eventuale terapia, una visita di controllo.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta, Dottore. La defecazione non è difficoltosa, solo un po' più corposa del solito, ignoravo l'eventualità che ha descritto e pensavo che il fastidio fosse una sorta di postumo dell'intervento, ovviamente la cosa che più mi preoccupa è la presenza di sangue.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
"ovviamente la cosa che più mi preoccupa è la presenza di sangue"

Ed è per questo motivo che è necessaria una visita!
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com