Utente
Buonasera,
ho eseguito oggi visita proctologica con anoscopia.
L'esito dell'anoscopia rileva: "mucosa regolare rosea, non alterazioni mucose, non congestione del plesso emorroidario.
A livello del canale anale si apprezzano plurime lesioni millimetriche da tipizzare a ore 6 e piccola ragade posteriore".

Il medico ha deciso di procedere con rettoscopia (programmata per la settimana prossima) per eliminare le lesioni ed eseguire tipizzazione.
A voce mi ha detto di non preoccuparmi, poi ha aggiunto che tra polipi fibrosi e condilomi da HPV propendeva per la seconda ipotesi (HPV).
Mi è ben chiaro l'iter in questo caso e l'istologico chiarirà la questione, ma mi sorge spontanea la domanda relativa a dove potrei aver contratto eventualmente HPV.
Io e mio marito ci siamo sposati vergini e non abbiamo mai avuto rapporti con altre persone, tra noi solo con preservativo; ho eseguito a giugno un pap test ginecologico con esito negativo per C.
T.M e per lesione intraepiteliale, non ho mai frequentato piscine o palestre...quanto è alta oggettivamente la probabilità di aver contratto HPV per contatto in modo diverso dalla trasmissione sessuale?

Grazie in anticipo per qualsiasi risposta vorrete darmi.

Cordialmente

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La probabilità è bassa rispetto alla trasmissione sessuale.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta. La probabilità è bassa, ma è comunque possibile? Le è mai capitato nella sua esperienza di trovare persone che si sono infettate con HPV non sessualmente?
O potrebbe essersi sbagliato il medico e trattarsi più probabilmente di polipi fibrosi?

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si!
Che dirle?
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente
Non mi resta che fare la rettoscopia e aspettare l'istologico a questo punto.
Il medico mi ha detto che se si trattasse di HPV si potrebbe poi valutare per il vaccino in base alla tipizzazione (e immagino si dovrà ripetere il pap test o fare colposcopia visto che il risultato di giugno era negativo). Se fossero invece polipi fibrosi (o in entrambi i casi) potrebbe suggerirmi una pan-colonscopia o il riscontro di polipi/condilomi nel tratto terminale non ha relazione con il resto del colon? Ci sono linee guida in questo senso?
Grazie comunque del tempo dedicato e scusi se insisto
Cordialmente

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Certo!
Se sono "polipi fibrosi"? sono polipi fibrosi e basta, nessuna colonscopia.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno...e scusi se le scrivo di nuovo. Mi è arrivato il ciclo mestruale in anticipo (fortunata come sempre) e io ho programmato la rettoscopia per giovedì (giorno 3). C'è qualche controindicazione ad eseguire comunque l'esame? Devo avvisare il medico?
Grazie mille
Cordialmente

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
No!
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#8] dopo  
Utente
Gentile dottore,
ho eseguito la rettoscopia, attraverso la quale sono state rimosse completamente le due lesioni millimetriche individuate precedentemente. Come detto sopra, per il proctologo la diagnosi differenziale era tra polipi "fibrosi" o condilomi.
Ho ritirato oggi gli esiti dell’analisi istologica e dell'HPV test e sono un po’ perplessa.
La ricerca e la tipizzazione del DNA di HPV sono negative (tutte le 28 varianti testate, alto e basso rischio oncogeno), ma il commento dell'istologico è succinto e un po’ sbrigativo. Pur essendo un'analisi su tre frammenti di mucosa, il referto dice solamente Reperti compatibili con condiloma . Come si conciliano i due esiti?
Grazie mille
Cordialmente

[#9]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gli HpV sono circa 100, nel suo caso sono stati ricercati 28, quelli ad alto e basso rischio di determinare dei cambiamenti delle cellule che possono predisporre al cancro.
La sua lesione è compatibile con quella da HpV ma non da uno dei 28 ricercati.
Cordiali saluti.
 
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#10] dopo  
Utente
Quindi, se ho capito bene, secondo lei la spiegazione più probabile è che io (eterosessuale, unico partner con rapporti sempre protetti, entrambi vergini) mi sia infettata, presumibilmente da una salvietta o per contatto (una percentuale talmente esigua di casi da non essere quasi riportata in letteratura), con uno dei sottotipi di HPV a basso rischio oncogeno che di norma non vengono nemmeno testati e che questo abbia generato delle lesioni anali interne "compatibili con i condilomi" (con un istologico senza nemmeno un accenno a morfologia o eventuale displasia)?
Non so, mi vien da dire "altro che outlier"....
Quale follow up consiglierebbe?

[#11]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Anoscopia tra tre mesi.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com