Utente
Salve, vi scrivo per mia madre che dal 30 di luglio ha problemi al colon/retto.
Mia madre ha 58 anni e da qualche anno soffre di stipsi.
A causa di una diversa problematica avvenuta nei giorni precedenti, ha fatto una cura per circa 10 giorni di antibiotico Cefixorale e cortisone, cura che ha dovuto sospendere perchè ha accusato appunto dopo 10 giorni forti spasmi e coliche, non riuscendo a defecare del tutto, anzi è comparso anche del muco.
Dopo circa due giorni i dolori e le coliche sono aumentate parecchio, andando in bagno anche circa 20 volte al giorno perchè aveva sempre lo stimolo di defecare, ma purtroppo non riusciva a liberarsi e l'unica cosa che riusciva a mandare era del muco.
Disperata andò dal medico per un controllo, le ha detto che probabilmente si trattava di rettocolite ulcerosa dovuta ai farmaci assunti prima, le ha dato una cura di Asacol compresse non ricordo se erano 3 o 4 al giorno, fermenti lattici e Debridat, il tutto per 5 giorni, in più anche un clistere per andare di corpo.
Ha fatto questa cura per 5 giorni, sembrava andasse meglio, ma i sintomi sono purtroppo ancora presenti, poche feci e tanto muco, non appena mangia a colazione, pranzo e cena deve correre in bagno perchè ha le coliche, non forti come prima, ma sono presenti.
Sta continuando la cura con Asacol compresse e Debridat.
Il medico di famiglia le ha consigliato una colonscopia.
E' il caso di cambiare cura, visto che con Asacol non sta risolvendo molto?
E' preoccupante la situazione?
Ringrazio anticipatamente chi risponderà.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La sintomatologia descritta non è "specifica" per rettocolite ulcerosa.
La colonscopia ci aiuterà nella diagnosi.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com