Utente
Salve a tutti ho 37 anni e venerdì ho iniziato ad avere un problema nella zona perianale che è diventata sempre più dolorosa fino a domenica quando si è rotta quella che pensavo e trattavo come emorroide... ma un chirurgo che ho contattato telefonicamente e a cui ho mostrato le immagini mi ha diagnosticato come ascesso perianale che fortunatamente si è risolto spontaneamente... mi ha consigliato di tenere la zona pulita e di mettere gentalyn crema.

La mia domanda è, possibile che un ascesso si risolva spontaneamente?
Leggo che solitamente va incisa e aspirata... a me è esplosa ma non credo sia uscito tutto...
Nel caso bisogna intervenire l’intervento è quello della fistole e quindi con i postumi lunghissimi di 20-30 giorni?

Ringrazio tutti per l’attenzione.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
No! possiamo dire che si è drenato spontaneamente, ma non risolto spontaneamente
Quando si parla di ascesso perianale si parla di raccolta di pus che ha origine da una infiammazione a partenza da ghiandole del canale anale, questa infiammazione si fa strada nel tessuto sottocutaneo perianale e si può spontaneamente drenare all'esterno sulla cute perianale o nel retto.
La tappa successiva di questo evento acuto, quando la cavità ascessuale si sarà o sarà stata chirurgicamente completamente svuotata, è la trasformazione in fistola.
Utile una valutazione diretta per una diagnosi precisa e per programmazione terapeutica.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta Dottore.
In questo momento c’è un foro aperto da dove lentamente continua a drenare.
Il chirurgo che ho sentito mi ha detto che va bene così e fino alla sua visita il 9/9 devo solo medicare...
La mia domanda è, posso aspettare così tanto tempo? O devo recarmi in ospedale?
Posso tornare a lavoro nel frattempo ( sono un farmacista collaboratore ) ?
L’intervento che dovrò fare avrà postumi molto lunghi?

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Bene!

Se continua a drenare e non sono presenti altri sintomi può aspettare e lavorare.

Dipende dalle catatteristiche della fistola e da tipo di intervento che le sarà proposto.

Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente
Buona sera, oggi sono stato a visita e il chirurgo mi ha riscontrato in effetti una fistole perianale. La fistole a prima visita sembra sia superficiale e quindi mi consigliava intervento chirurgico tra un paio di mesi con messa a piatto mi sembra di aver capito...
I tempi di ripresa post operatori io sapevo fossero lunghi mentre il dottore mi ha detto che Generalmente sono massimo una settimana...
La mia domanda è:
I tempi di recupero per questo tipo di intervento sono veramente così brevi generalmente?
Grazie Sempre per l’attenzione

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Certo! Se è molto superficiale.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com