Utente
Salve dottori, da circa 6 anni soffro di emorroidi interne con fastidio e bruciore e gonfiore al momento della defecazione che sento quando faccio bidet.

Circa 5 anni fa ho eseguito legature elastiche, poi 3 anni fa e infine un anno fa.

Il problema di bruciore e pesantezza anale si accentua maggiormente dopo aver praticato corsa o per esempio andando in palestra.

Attualmente sono in cura con fleboral 1 capsula al di (cura data a maggio) ma il problema persiste.

All’ultima visita eseguita Da un nuovo specialista, 3 giorni fa, mi hanno detto che l’unica cosa se si vogliono eliminare è eseguire l’operazione.
Non so se posso dire il nome del dottore ma è una tecnica che ha inventato lui e che usano in tutto il mondo.

Il problema però è il costo decisamente troppo elevato (2000 euro) e stavo cercando alternative valide, se si poteva dal momento in cuiche devo probabilmente operarmi, cercavo una operazione dal costo minore.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il trattamento chirurgico delle emorroidi è un trattamento che definiamo "tailored" (su misura), per questo si adottano diverse tecniche indicate nelle linee guida delle più autorevoli società di colonproctologica.
Queste tecniche sono tutte dispensate dal Sistema Sanitario Nazionale.
Non so a quale tecnica si riferisce, sia più preciso!
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la sua risposta, il dottore a cui sono andato è il dottor Reboa .
L’esito è stato di ragade anale da stress più emorroidi di 3 grado.
La mia incertezza consiste nel fatto (apparte il prezzo elevato) nel fatto che diversi mesi fa ero andato a un controllo con mutua con risultato di emorroidi di primo-secondo grado trattabili con fleboral 1 compressa al di e successivamente nel caso di persistenza legature elastiche.
L’ultimo esisto invece è stato che il fleboral è un farmaco vecchio che non fa niente e le legature nel mio caso è come usare la pistola ad acqua su un elefante.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Ho capito! ma quale intervento le è stato detto proposto al costo di 2000 euro?
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente
Dovrebbe essere la tecnica della suturatrice perfezionata.
A quanto detto da lui, a differenza di un intervento tradizionale di circa 1 ora, questo dovrebbe essere di 20-30 Minuti con minor dolore post operazione e alla sera io ritorno a casa.

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
A distanza non ho elementi per poterle dire se è l' intervento indicato nel suo caso, quello che posso confermarle è che si esegue regolarmente in convenzione senza alcun esborso da parte del paziente.
Discorso diverso è la sua volontà di eseguirlo nel privato.
Le ripeto, la chirurgia delle emorroidi è una chirurgia su misura un intervento non può sostituire l'altro.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente
Salve dottore volevo chiederle un consiglio.
Quando sono a casa , riesco ad andare in bagno regolarmente .. quando invece devo andare a lavoro , complice anche tanto tempo fuori casa .. non riesco a defecare e devo fare uso di microclismi. Attualmente sono in cura da uno psichiatra.
Le volevo chiedere, volendomi operare, è possibile che un domani, continuando ad usare microclismi al bisogno e a soffrire di stipsi e a mangiare non sempre bene , possano ritornare?
Perché leggendo su internet ho letto che le emorroidi se operate togliendole definitivamente è difficile che tornino, mentre con le altre tecniche possono ritornare .

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si è possibile.
Certo! quando è necessario "toglierle" vanno asportate, nel suo caso, sembrerebbe da quello che dice il suo proctologo, di no!
Asportare le emorroidi, quando queste appaiono sofferenti solo perché scivolate in basso nel canale anale per un cedimento della parete rettale, non è corretto.
Salvare questo tessuto emorroidario e non alterare
l' anatomia del canale anale è un dovere.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#8] dopo  
Utente
Grazie dottore per la sua risposta .
Il precedente dottore il quale mi aveva visitato mi aveva detto che tutto dipendeva dalla mia ansia e stress e che dovevo risolvere questo problema.
Dicendomi che solo in pochissimi casi le emorroidi si operano.
Questo tipo di problema può essere risolto solo con alimentazione e qualche pomata o compresse o occorre intervenire chirurgicamente ?

[#9]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Certo! Possiano dire che in un solo caso é necessario intervenire senza attendere i risultati di una dieta e di una terapia farmacologica, questo è quando le emorroidi sono responsabili di emorragie che anemizzano gravemente il paziente. Non conosco il suo caso e non ho elementi per poter confermare o contraddire quello che i proctologi le hanno detto, potrei darle conferma solo dopo una visita diretta.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#10] dopo  
Utente
Salve dottore volevo chiederle in informazione, mi è stato detto di operare secondo la tecnica della suturatrice perfezionata , leggendo ho letto che è simile alla tecnica secondo Longo?
Un altro dottore della mia zona mi aveva parlato invece di metodo thd, cosa differisce questi agli altri ? È meno efficace ?

[#11]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
È la tecnica di Longo!
Oggi questa si esegue anche con suturatrice circolari di altre case produttrici e non solo con quella ideata da Longo.
La Thd è una tecnica che con l' aiuto di una sonda Doppler lega le arterie emorroidarie riducendo il flusso ematico nelle emorroidi, tale tecnica ha dimostrato la sua efficacia solo quando viene associa una plicatura della parete rettale, parete che nella Longo, invece, viene asportata e non plicata.
Sono entrambe tecniche valide da valutare in relazione alle dimensioni del prolasso.
Oggi il trattamento del prolasso emorroidario è un trattamento tailored(su misura) dove possono essere adottate diverse tecniche in relazione al grado di prolasso emorroidario ed al grado di prolasso rettale interno.
Solo con una visita potrei dirle quale tecnica è la più indicata nel suo caso.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com