Utente
Buongiorno,
Ho 37 anni e a novembre ho riscontrato un dolore all'addome destro sotto il costato che si estendeva sul fianco destro.
Non particolarmente intenso ma poiché non passava a gennaio ho visto il medico che, dopo ecografia addominale ed esami per il fegato negativi, mi ha prescritto una cura antibiotica e antinfiammatoria per l'intestino.
Poi c'è stata la quarantena.
Ho fatto la cura e mi sembrava andasse meglio.
Il dolore davanti è del tutto sparito e anche al fianco.
Col passare del tempo però si è riacutizzato... cosicché a luglio, visti anche aumentati gli episodi di scariche mattutine (non molti ma io sono sempre stata stitica) il medico ha prescritto calproteina ves e sangue occulto.
Emoglobina sotto i limiti (11.8) rdw alto, ves e calproteina nella norma.
Sangue in 1 campione su 3.
Io sono entrata nel panico.
Il medico mi ha fatto aspettare un mesetto per ridare il sangue occulto.
Stavolta positivo in 2 su 3.
Emoglobina scesa a 11.5. il dolore all'addome destro non c'è più...ma rimane il fastidio al fianco e schiena.
Ora...da quando ho ritirato gli esami ho attacchi di panico in continuazione...ho feci non formate e dissenteria.
In un'occasione ho visto chiaramente filamenti di sangue rosso vivo nella tazza.
Ho la colonscopia tra pochi giorni ma non riesco più nemmeno a respirare dal terrore.
Ci sono spiegazioni meno infauste dati i miei sintomi?

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Si!
Attenda fiducioso l'esito della Colonscopia.
Se lo desidera ci tenga informati.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio. Io purtroppo non riesco a stare tranquilla. Negli ultimi 3 giorni sono andata in bagno e ho notato nuovamente sangue rosso vivo a filamenti nella tazza e tracce sulla carta igienica. Cosa potrebbe essere? Il mio medico di base ha effettuato ispezione rettale. Questo esclude emorroidi? Il fatto che il sangue sia a filamenti e rosso vivo dovrebbe tranquillizzarmi? E le feci non formate ? La ringrazio anticipatamente.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Con la sola esplorazione rettale senza una ano-proctoscopia non si può escludere una patologia emorroidaria in fase iniziale, questa inizialmente si manifesta con il solo sanguinamento.
Resta chiaro che, prima di attribuire un sanguinamento ad una patologia minore, bisogna escludere con una visita possibili altre cause.
Tranquilla!
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno. Ho appena effettuato la colonscopia in un centro medico privato. La colonscopia ha analizzato tutto l'intestino fino al cieco, con buona visione della valvola ileo-ciecale.
Nel sigma è stato riscontrato un polipo sessile di 2 cm di diametro a larga base di impianto, superficie liscia e colorito roseo-rosso. In tutto il resto delle viscere normale reperto luminale e parietale, mucosa di rivestimento rosea liscia ed elastica e buona evidenza del reticolo vascolare.

Il medico, che lavora nell'ospedale cittadino, non lo ha tolto. Mi ha detto che è preferibile farlo in ospedale...che non dovrò rifare la preparazione ma sono un clistere in quanto è a una ventina di cm. Mi ha anche detto di stare tranquilla che è sicuramente benigno.
Lei cosa dice? Io sinceramente credevo che venissero tolti al momento ...non mi ha parlato di biopsie.
Grazie

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Il pericolo di una perforazione non è remoto, eseguire tale procedura in un ambulatorio non "attrezzato" è sconsigliabile.
Questo sarà stato il motivo per il quale preferisce eseguire la polipectomia in ospedale.
Restano ancora da chiarire le cause dei suoi disturbi, sicuramente anali, ma non ben valutabili con lo strumento flessibile per colonscopia.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente
Scusi se la disturbo ancora, ma volevo un chiarimento. Quindi secondo lei il sanguinamento non è spiegabile con la presenza di questo polipo nel sigma, ma ha natura anale? Mi consiglia quindi una visita dal colonproctologo? Grazie ancora per la disponibilità

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Non descrivendolo sanguinante non credo che possa essere responsabile di "sono andata in bagno e ho notato nuovamente sangue rosso vivo a filamenti nella tazza e tracce sulla carta igienica."
Visita colonproctologica!
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com