Attivo dal 2020 al 2020
Buonasera dottori.

Ho effettuato due visite proctologiche in un mese, dalle quali è emerso:
emorroidi interne, congeste, non sanguinanti, lievemente prolassate, penso siano un secondo grado ma che non escono ancora fuori (può essere, ho capito bene?).

Leggendo in giro ho notato che come posizione "ideale" per le emorroidi è lo stare distesi a letto (o perlomeno la posizione meno dannosa).

Io da tempo invece avverto proprio un fastidio in sede rettale solo in quella posizione o se mi siedo su superfici morbide, sento come un disturbo nell'ano, una pressione, uno stimolo a defecare.
Poi se mi alzo e cammino o mi siedo su superfici dure, tutto scompare.

Se mi metto disteso invece, inizio ad avvertire una sorta di pressione in quella zona ano rettale e devo girarmi sui lati per mollare la pressione.
Sto prendendo probiotici e nomor gel rettale per un mese, una fiala a sera monouso.
Ma possono le emorroidi portarmi questi sintomi?
Il proctologo in due visite non ha trovato null'altro se non emorroidi.
Non so che pensare.
Cosa potrebbe essere?
Grazie.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Che dirle?
A distanza non abbiamo elementi per poter attribuire il suo problema ad altra patologia.
Una ipotesi potrebbe essere quella di problemi posturali.
Me è solo una ipotesi da valutare con una visita.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Attivo dal 2020 al 2020
Dopo una seconda visita da un medico proctologo/gastroenterologo e chirurgo generale, ieri il dottore ha escluso problemi di emorroidi, dicendimi che l ano e il retto sono liberi e perfetti. Invece il proctologo precedente mi aveva diagnosticato ( emorridi interne congeste non sanguinanti e da non operare, un primo grado). Il dottore ha notato invece una infiammazione prostatica a sede lobare sinistra con calcificazione, usando solo il dito ( infatti già una ecografia di un mese fa aveva evidenziato proprio ciò,
il dottore se ne è accorto senza che io gli mostrassi l'eco e glie ne parlassi). L urologo che mi seguiva, mi ha fatto fare: urinocoltura, spermiocoltura, tampone e uretrale, tutto negativo. Non ha mai preso in considerazione la infiammazione, nonostante l ecografia la evidenziasse e fosse trascorso un mesetto. Ho iniziato cura per gastro duodenite, e antinfiammatorio per 3 mesi per la prostata (sonora repens mi sembra). Assurdo che un proctologo voleva curarmi emorroidi che non danno fastidio e l urologo se ne è fregato dell infiammazione. Io invece per un mese ho avuto sensazione di avere qualcosa nell ano a lato sinistro ed era la prostata. Che assurdità.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Le ripeto, a distanza possiamo solo raccogliere la sua testimonianza, non abbiamo elementi per poter confermare o contraddire quello che le è stato detto e diagnosticato.
In bocca al lupo.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com