Prurito anale

Buongiorno, da circa 3 anni soffro di prurito anale sporadico, ho fatto 2 visite specialistiche con anoscopia, dove non si evidenziano problemi, ne ragadi ne emorroidi, anzi, mi è stato detto che ho l’ano pulito senza scorie, ho fatto diversi trattamenti, per vermi, per funghi, ho utilizzato saponi specifici, creme e altro, ma niente, sporadicamente senza alcun motivo apparente (circa 2/3 volte la settimana) mi viene un forte prurito nella parte esterna dell’ano e anche interna, mi passa solamente se applico una crema che mi ha dato il medico curante (TRAVOSEPT) la cosa che mi manda in bestia, è che non riesco a capire da cosa dipenda, ho diminuito con l’assunzione di caffè e pomodoro, non tocco praticamente quasi mai la cioccolata, ma niente.
Qualcuno che sa gentilmente consigliarmi su che strada prendere per risolvere?

Grazie
[#1]
Dr. Giuseppe D'Oriano Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 9,4k 284 2
Gentile utente.
Sono molteplici le patologie che si manifestano con prurito anale.
Quello che bisogna capire é che il prurito anale non deve essere trattato direttamente, come lei attualmente sta facendo, ma vanno ricercate le cause.
Una terapia diretta solo contro il sintomo prurito é inutile, questo si ripresenterà nel breve come nel suo caso.
A distanza non possiamo esserle di aiuto ad individuare la patologia che ne è all’origine e che lo scatena.
Utile una rivalutazione proctologica è dermatologica.
Cordiali saluti.

Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa