Utente
Sono una signora di 44 anni, soffro da un anno di dolori minzionali e senso di peso sovrapubica. Ho fatto un'ecografia ginecologica mediante sonda transvaginale, in cui mi è stato riscontrato un piccolo mioma uterino nella sfera genitale interna.
Inoltre ho eseguito i seguenti esami: Urinocoltura, tampone vaginale e uretrale in cui è risultato tutto negativo.
In seguito, dietro consiglio medico, ho compiuto una cistoscopia in cui è stata rilevata una lieve trigonite dinamica e una defecografia laddove sono stati riscontrati, in fase di defecazione, persistenza della fionda pubo rettale, un modesto rettocele anteriore di 3 cm e un modesto cistocele.
Alla luce di ciò mi hanno consigliato di effettuare l'intervento S.T.A.R.R benchè non privo di rischi. Nel frattempo il mio gastroenterologo mi ha consigliato di effettuare un'urodinamica in cui si riconferma la presenza di un lieve cistocele e rettocele.L'esame cistomanometrico evidenzia detrusore stabile senza contrazioni anomale e lieve iperattività dello stesso; l'esame uroflussimetrico evidenzia tracciato alternato con sforzo minzionale e tracciato lievemente disurico.
Come ultimo mi è stato consigliato un varicocele pelvico i potenziali evocati sacrali. Non so quanti altri esami dovrò ancora eseguire prima di comprendere cosa ho, continuamente rimbalazata tra ginecologi, urologi e gastroenterologi.
Vi ringrazio anticipatamente per la vostra disponibilità e cortesia.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Alla descrizione fatta manca la cosa fondamentale, ovvero se presenta sintomatologia da defecazione ostruita. In questo caso, previa valutazione specialistica diretta, l' intervento potrebbe essere indicato.Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Se ho ben capito i suoi disturbi sono legati principalmente alla minzione. Non ha disturbi alla defecazione? La STARR è indicata nella correzione del rettocele e del prolasso rettale interno quando esiste una sintomatologia ben precisa con chiari segni di ostruita defecazione. Sarebbe stato utile, per risponderle con maggior precisione, riportare integralmente ciò che è scritto nel referto defecografico, ed avere maggiori notizie su eventuali problemi alla defecazione.
In attesa di sue notizie
Cordiali saluti
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#3] dopo  
Utente
IL referto defecografico è : nel radiogramma a riposo regolari appaiono dimensioni e morfologia dell ampolla rettale. Regolare l'impronta posteriore della fionda pubo-rettale e normale spostamento craniale del punto di guinzione retto-anale.
In fase di defecazione persistenza della fionda rettale.
Modesto rettocele anteriore di cm 3 circa.
Non enterocele.Modesto cistocele.
Discreto residuo di mezzo di contrasto nel retto.

[#4]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Come le dicevo la defecografia non descrive un chiaro quadro di Sindrome da Ostruita Defecazione, inoltre neanche lei riferisce una sitomatologia riconducibile a tale Sindrome, pertanto non penso sia necessario eseguire una S.T.A.R.R. La presenza di una impronta persistente del pubo rettale, che impedisce l'allineamento del retto con il canale anale, potrebbe essere questa responsabile della ridotta espulsione di materiale fecale, tale patologia che, ha distanza senza aver valutato l'esame defecografico e senza una manometria anorettale, posso solo sospettare, richiede una terapia riabilitativa(Biofeedbak)e non certo chirurgica.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com