Utente 266XXX

Ho fatto un'asportazione di un melanoma nato su un neo gia' esistente.Mi e' stato detto che non e' necessario fare altro dopo l'asportazione ma io ho paura e non so se fidarmi.

Questo il referto istologico
Neoformazione cutanea guancia sinistra

Diagnosi clinica
Nevo atipico, presente da molti anni, con pigmentazione irregolare.

Reperto macroscopico
Losanga di cute e sottocute di cm. 1,5 x 0,7 x 0,4 con lesione piana pigmentata, a margini irregolari, di cm. 0,65.
La lesione dista meno di un millimetro da uno dei margini laterali di exeresi.


Diagnosi
Melanoma in situ in nevo composto con cospicuo infiltrato linfo-melanofagico del derma superficiale perilesionale.
Commisti all`infiltrato infiammatorio sono presenti, inoltre, aspetti di neoangiogenesi e focali fenomeni di fibrosi dermica, riconducibili a regressione.
Indenni i margini di resezione chirurgica.

Grazie mille...Ele

[#1]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,

il melanoma in situ è fra tutti i melanomi la diagnosi migliore ovvero quello che ha la prognosi più buona. Quindi stia serena (seguendo sempre il follow-up ovvero i controlli periodici prestabiliti)

La sede particolare ed eventualmente i margini di resezione hanno indotto i suoi dermatologi a fermarsi a questa exeresi evitando l'allargamento dei margini di resezione stessi (prassi consueta nelle exeresi di melanoma)

Sappia che la mia affermazione è foriera di errore poiché non conosco il caso specifico e solo chi ha prodotto la diagnosi e letto il referto può consigliarle per il meglio.

Una cosa è certa: lei deve FIDARSI e quindi AFFIDARSI ai suoi dermatologi con estrema fiducia!

cari saluti
Dr. Luigi Laino Dir. Centro Latuapelle Roma
Venereologo, Dermoncologo, Dermochirurgo, Tricologo
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 266XXX

Gentile dottor Laino,la ringrazio per la celerita' della sua risposta.
Io sono estremamente soddisatta dal lavoro che il mio dermatologo ha fatto,mi affido a lui ma ovviamente da quando ho saputo la diagnosi ho avuto molta paura,tra l'altro è stato davvero un caso che io sia andata a farmi controllare perchè allertata da un mio parente al quale probabilmente devo la vita.Non avevo mai notato il cambiamento del mio neo,in realta' lo avevo sottovalutato...
Grazie ancora per la risposta.
Elena

[#3]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Elena, è una notizia ancora più buona! Meglio così e stia serena affidandosi ai suoi dermatologi.

Dr. Luigi Laino Dir. Centro Latuapelle Roma
Venereologo, Dermoncologo, Dermochirurgo, Tricologo
www.latuapelle.it