Utente 132XXX
Buongiorno, sono una donna di 38 anni e questo autunno appena passato ho iniziato a notare una certa caduta di capelli molto più del normale, mai avuta. Sono stata dal dermatologo che mi ha detto essere telogen effluvium acuto. Dagli esami del sangue che mi ha fatto fare, il ferro era a posto e anche zinco, l'unica cosa un po' carente era la Vit. B12 che però il dottore non mi ha fatto integrare. Ho fatto una cura con shampoo anticaduta e lozione ma sono serviti a poco fino a che verso Dicembre la caduta si arresta da sola per poi però ripresentarsi circa una ventina di giorni fa.
I capelli sono diventati molto molto sottili e si spezzano facilmente. Inoltre mi sembrano più grassi del solito con anche un leggero prurito alla cuoi capelluto. Quando li lavo ne perdo circa un centinaio ogni volta ma non solo lunghi, anche spezzati e corti...e dopo un giorno sembrano già "unti" da lavare. Sono molto preoccupata in quanto non ho mai avuto problemi di questo tipo. Ho sempre avuto una bella capigliatura. Lunghi e lisci, fini quello sì ma tanti.
Ora li ho tagliati a caschetto quest'inverno per provare a rinforzarli un po' e sembra che non riescano neanche a cresce più di tanto. L'unica cosa che mi hanno trovato ultimamente da un esame fatto delle feci è Helicobacter....ma può questo batterio essere causa di questa repentina perdita di capelli??
Da un altro consulto fatto questi giorni la dermatologa mi ha detto che si tratta di caduta da stress e che non vede diradamento ma sono motlo fini quello si. Mi ha dato uno shampoo e un prodotto da spruzzare per 3 mesi tutti i giorni. Ha detto di stare tranquilla perchè non è alopecia ma Deffluvio telogen, solo che guardando in internet ho notato che è praticamente la stessa cosa dell'alopecia androgenteica, o sbaglio??
Che differenza c'è dalle due cose??
Grazie del Vs. aiuto

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentilissima sono due cose distinte separate: un conto è la calvizie femminile, detta anche alopecia androgenetica, un altro è un telogen effluvium, il quale - se persiste - ha la necessità di essere incasellato in una diagnosi più precisa.
Diversi sono i casi di telogen effluvium acuto iniziale che poi possono celare un’alopecia areata incognita.
Pertanto la invito a rideterminarsi corso dermatologo di fiducia al fine di reperire una diagnosi esatta.
Molti cari saluti.
Dott.Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 132XXX

Grazie della sua risposta Dott. Laino.
Sono parecchio confusa e proverò a richiedere ulteriore chiarimento della diagnosi fatta alla dermatologa da cui sono stata.
Posso chiederle come si fa a distinguere un'alopecia androgenetica da un telogen effluvio?
Nel mio caso ho i capelli che si sono assottigliati molto e che cadono frequentemente ma non a ciocche.
Mi ritrovo sempre qualche capello addosso o se passo le mani tra i capelli me ne rimangono sempre due o tre tra le dita.
Quando lavo i capelli ne perdo sempre un centinaio circa ma non trovo solo capelli lunghi, anche spezzati o capelli corti.
Una zona dove secondo me si nota un po' di più è quando mi faccio la coda, nelle tempie. I capelli qui sono pochi e molto fini.
Se mi prendo i capelli in mano sento che non sono molti e che sono fini.
La riga in mezzo è un pochino più marcata...sembra ci siano un po' meno capelli.
A distanza capisco non sia semplice, ma secondo lei nel mio caso di cosa si potrebbe trattare?
Un'ultima informazione: la dottoressa mi ha consigliato un integratore che non posso prendere perchè ha dentro le proteine del latte ed io sono intollerante. Gliel'ho comunicato ma mi ha detto di prenderlo lo stesso che non dovrei avrei problemi....Io sinceramente sono un po' titubante e preferisco non prendere integratori con presenza di latte....
Me ne potrebbe consigliare uno valido da poter prendere che non contenga latte e derivati?
Grazie ancora.