Utente
Salve dottore,
È da quando sono piccola (4/5 anni) che ho un gonfiore sul cuoio capelluto, il medico di famiglia mi ha detto che si tratta di un accumulo di grasso e di non preoccuparmi...
Crescendo sono usciti altri gonfiori che poi grazie ad una TAC ho scoperto siano cisti calcificate’ (cosa significa?)
Due mesi fa la cisti che ho da piccola di è infiammata tanto che non potevo nemmeno muovere il viso, per poi esplodere dopo qualche giorno...
Dall interno è uscito liquido giallo, sangue e come delle palline di grasso che facevano fatica ad uscire
Per qualche settimana se spremevo continuava ad uscire liquido... ora la ferita è chiusa... non esce più nulla e la cisti ha le dimensioni che aveva prima dell infiammazione
In questo momento ho 6 cisti + una che mi sta uscendo proprio in queste settimane
La mia domanda è: perché continuano ad uscirmi queste cisti?
Può trattarsi di qualche patologia?
Esiste il rischio che attacchino il sistema nervoso?

Come posso fare per prevenire la loro uscita?
E come posso fare per provare a far riassorbire queste che già ho?

Cordiali saluti dottore

[#1]  
Dr. Giovanni Piero Recchia

24% attività
20% attualità
0% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)
CLES (TN)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Lei ha delle cisti trichilemmali (o pilari) del cuoio capelluto. E" un difetto purtroppo congenito e le cisti si ripresentano di volta in volta lungo l'arco della vita. Posso infiammarsi e scoppiare come degli ascessi. Non esiste una cura preventiva. L'unica soluzione è chirurgica cioe' l'asportazione in anestesia locale e sutura mediante punti. Puoi rivolgersi ad un dermatologo chirurgo di sua fiducia.
Dr. Giovanni Piero Recchia

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottore, mi rivolgerò ad un dermatologo a breve.

[#3] dopo  
Utente
Dottore, possono anche essere di natura maligna oppure attaccare il sistema nervoso?

[#4]  
Dr. Giovanni Piero Recchia

24% attività
20% attualità
0% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)
CLES (TN)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
No stia tranquilla signora, non degenerano mai e non intaccano il sistema nervoso. Saluti
Dr. Giovanni Piero Recchia