Utente
Salve da circa un anno a questa parte ho infezioni delle vie urinarie, tipo cistite, sono un ragazzo di 31 anni non fumatore e non bevitore...salutista non sovrappeso...dopo l’ultima infezione curata senza antibiotici e passata da sola, mi e uscita una macchia rossa circa 1 cm e mezzo senza croste solo rossa che circondava il buco dell’uretra e ora si sta propagando nella zona sotto il frenulo, ripeto sta li da 20gg ma nn mi da ne bruciore e ne prurito...ecco perche sono preoccupato, il tutto e’ accaduto dopo l’infezione...premesso che bevo circa 4 litri di acqua al giorno e vado tante volte in bagno...ho un po di paura perche ho sentito parlare di cancro del pene! chiedo aiuto grazie

[#1]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente, una macchia rossa sul glande può essere compatibile con diverse cause tutte di simili fra loro. Spesso non si parla nemmeno di malattie infettive ma di dermatosi genitali croniche o ad andamento cronico recidivante. Per tale ragione le indico valutare il tutto con una peniscopia digitale assieme al suo specialista di venereologia; per ulteriori informazioni può leggere nel sito www.peniscopia.it
Dott.Laino
Dr.Luigi Laino Dermatologo e Venereologo, Tricologo Direttore DermaCentro Latuapelle, Roma Tel Studio 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore ...veramente gentilissimo!

[#3]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Prego e saluti!
Dr.Luigi Laino Dermatologo e Venereologo, Tricologo Direttore DermaCentro Latuapelle, Roma Tel Studio 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#4]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente, una macchia rossa sul glande può essere compatibile con diverse cause tutte di simili fra loro. Spesso non si parla nemmeno di malattie infettive ma di dermatosi genitali croniche o ad andamento cronico recidivante. Per tale ragione le indico valutare il tutto con una peniscopia digitale assieme al suo specialista di venereologia; per ulteriori informazioni può leggere nel sito www.peniscopia.it
Dott.Laino
Dr.Luigi Laino Dermatologo e Venereologo, Tricologo Direttore DermaCentro Latuapelle, Roma Tel Studio 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it