Utente
Salve sono una ragazza di 32 anni, da quando avevo 19 anni mi è cominciata una caduta dei capelli più abbondante del solito.
Questa caduta si riacutizza durante il cambio di stagione, ma per tutto il resto dell'anno persiste, anche se nel periodo estivo diminuisce leggermente.
Il mio problema è che nel corso degli anni tutti i capelli del vertice sono diventati sempre più corti, come se fossero atrofizzati.
Ho sempre avuto i capelli sottili ma non mi sono mai lamentata.
Il problema è che i capelli corti al vertice sono davvero metà della mia capigliatura, quando c'è vento mi rimangono tutti alzati sulla testa creando i disagio.
Mi sembra che abbiano comunque un diametro uguale rispetto agli altri ma sono 10 anni che mi cadono e nel ricrescere anno dopo anno sembrano sempre più corti.
Non ho particolari buchi però noti che la riga di é leggermente allargata.
I miei capelli sono diventati nel corso di questi anni impossibili da pettinare dopo la doccia, ed è come se non assorbissero nessun trattamento, né balsama né cose per idratarli.
Come se fossero idrorepellenti, rimangono comunque come se l'acqua non li bagnasse in profonditá, non só bene come spiegarlo.
Negli anni ho visitato un dermatologo che mi ha sempre diagnosticato un telogen effluvium, senza mai darmi fare i dosaggi ormonali, é mi ha prescritto minoxidil 5% più alfa estradiolo per un ciclo di 3 mesi (che non ho mai usato) , più una serie di integratori che non hanno mai funzionato.
Mi sono rivolta ad un altra specialista che mi ha visitata anche lei dicendomi che non vedeva particolare miniaturizzazione al vertice ma non capiva come mai i miei capelli non crescono su al vertice e mi ha prescritto i dosaggi ormonali, tsh e emocromo.
Premetto che tutta la famiglia di mia madre soffre di tiroidite di Haschimoto e che io ho I valori del Tsh leggermente più alti del normale, mi è stata infatti diagnosticata una tiroidite di Haschimoto in eutiroidismo, l'endocrinologa mi ha detto che non c 'era necessità di nessuna cura ma solo di un ciclo di integratori (Integral T).
Mio padre è calvo e i miei fratelli hanno problemi di calvizia, mia madre ha sempre avuto una buona capigliatura, si è leggermente diradata dopo la menopausa.
Tutte le mie zie materne, meno una che é molto diradata hanno molti capelli.
Vi allego qui sotto i valori delle analisi prescritte dalla dottoressa che ho svolto durante il 2 giorno di ciclo menstruale:
SIDEREMIA 47.
00/PROTEINA C REATTIVA 0.77/DHT 0.45/FT3 2.470/FT4 0.630/TSH 5.565/DHEA SOLFATO 276.6/E2 ESTRADIOLO 41.00/FSH FOLLITROPINA 4.38/LH LUTEOTROPINA 4.5/TESTOSTERONE LIBERO 1.48/P PROGESTERONE 0.30/PROLATTINA 9.15/FERRITINA 42.66/FOLATI 17.80/VITAMINA D CALCIFEROLO 26.5.
La mia dottoressa mi ha detto che le analisi vanno bene, tranne il DHT che è ai limiti superiori e i valori del tsh che sono leggermente sballati e mi ha prescritto la Diane.
Soffro leggermente di ovaio micrpolicistico.
Si tratta di alopecia androgenetica?

[#1]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentilissima

nel sospetto di una short anagen syndrome o un'alopecia estroandrogenetica le consiglio

VISITA DERMOTRICOLOGICA
TRICOSCOPIA DIGITALE

Per info www.tricoscopia.it

saluti

DR Laino
Dr.Luigi Laino Dermatologo e Venereologo, Tricologo Direttore DermaCentro Latuapelle, Roma Tel Studio 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la sua risposta.
C'è dunque una differenza tra alopecia androgenetica e alopecia estroandrogenetica?le analisi ormonali vanno bene? Pensa che c'è una soluzione o i capelli di diraderanno sempre di più?
Ho già effettuato visita dermatotricologica e tricoscopua digitale ma la diagnosi è stata telogen effluvium.
Grazie.