Utente
Buongiorno Dottori
Mi rendo conto della situazione mondiale di pandemia, del fatto che i miei precedenti consulti siano 90% legati a questioni di panico e psicologiche, ma ho una questione parecchio seria che mi sta davvero spaventando.

Sono sempre stata piena di nei, fin da bambina, ne ho davvero moltissimi.
Non me ne sono mai preoccupata, dato che al sole non riesco a stare a causa della mia pelle chiara e molto soggetta ad arrossamento.

Sta di fatto che, mesi fa, durante la pandemia, mi accorgo che un neo non è per niente okay.
È sempre stato lì, sul mio braccio destro, è sempre stato piccolo, piatto e rosso, senza nessuna irritazione.
Fino al giorno in cui mi lavo, passo davanti allo specchio, e il neo mi balza subito all'occhio perché scurissimo (nero), rialzato, turgido e circondato come da una macchia rossa.
Quindi nei giorni seguenti ho prenotato una visita dal dermatologo, che mi viene fissata due settimane dopo.
Nel frattempo, il neo si sgonfia, torna ad essere liscio, senza massa scura.
Quando viene il momento della visita, il medico mi dice che è tutto regolare.
Quindi sto serena e torno alla mia vita.
Durante questi mesi il neo è tornato come all'inizio, pensavo passasse di nuovo, ma ora è molto duro al tatto (come un sassolino), nero e sempre circondato da un'area rossa/violacea, come una botta.

Quello che più mi preoccupa è la possibilità di farmi visitare adesso nel bel mezzo di un nuovo lockdown.

Grazie per l'attenzione,
Buona giornata

[#1]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Per quale ragione dovrebbe aver paura di farsi visitare?

Gli studi sono aperti e funzionanti e Lei può ottenere un certificato molto agevolmente.

Faccia controllare questo neo (traumatizzato?) e starà serena

Dr Laino
Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it