Utente
Gentili dottori,
da diverso tempo sto notando un progressivo assottigliamento dei miei capelli.
Preciso che soffro di dermatite seborroica, e a causa di questa negli ultimi mesi ho perso moltissimi capelli.
Da alcune settimane ho superato la fase acuta della dermatite, e stanno spuntando parecchi capelli nuovi.

Il problema è che i miei capelli sono estremamente sottili rispetto a qualche anno fa, e quelli nuovi sono ancora più sottili e fragili, sembrano miniaturizzati.
Inoltre, nonostante la caduta si sia notevolmente ridotta nelle ultime settimane, continuo a perdere decisamente troppi capelli, compresi quelli cortissimi.
Il diradamento è particolarmente evidente nella zona frontale e centrale della testa.
Mia mamma ha la capigliatura visibilmente diradata proprio in quella zona, quindi temo possa trattarsi di un problema ereditario.

Voglio chiedere l'opinione di un dermatologo, ma vorrei sapere se mi conviene fare prima una visita ginecologica per indagare l'eventuale presenza di problemi ormonali.
Soffro anche di acne, in particolare in corrispondenza del periodo mestruale, e anni fa mi erano state trovate delle microcisti ovariche, e da quello che so potrebbe esserci una correlazione con la caduta di capelli.

Di solito i dermatologi richiedono degli esami ormonali, nel caso di perdita e assottigliamento dei capelli?
A quale specialista è meglio che mi rivolga?

È possibile che l'assottigliamento sia causato unicamente dalla dermatite seborroica?


Grazie e cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentilissima, assolutamente no.
Perchè pensa che il Dermatologo non sia in grado di valutare e prescrivere esami internistici?

Il problema della Calvizie (alopecia estroandrogenetica femminile) è soprattutto ormono-recettoriale, ovvero anche livelli ormonali normali possono causare la condizione patologica.

Pertanto si affidi al Dermatologo che è l'unico che potrà effettuare una TRICOSCOPIA DIGITALE e fornirle degli esami specifici sierologici ed eventualmente ecografici laddove ce ne sia la necessità

Per info: www.tricoscopia.it

Dr Laino
Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente
Gent.le dottore,
Grazie per la risposta, mi rivolgerò al più presto a un dermatologo.
Cordiali saluti.