Cura acne

Buonasera gentili dottori,
Chiedo un consulto sulla bontà di una cura prescrittami.

Ho 35 anni e non ho mai sofferto di acne; da circa 1 mese e mezzo portando la mascherina 10 ore al giorno (chirurgica o ffp2 alternate) ho sulle guance in basso vicino la bocca uno sfogo di acne (diagnosticata come polimorfa).
Premetto che il dermatologo mi dice che L acne da mascherina non esiste (e nemmeno L acne da stress),
Mi è stato prescritto:
Antibiotico Homer due al giorno
Antibiotico Bassado due al giorno
Gentalin al mattino e clindamicina same gel la sera.


Volevo sapere:
Ma una cura così basata su antibiotici è corretta?

Sinceramente sono molto titubante, anche perché sono appena uscita da una candidosi curata erroneamente con antibiotici e non vorrei ricaderci.


Esistono cure alternative?

Mi e stato anche prospettato un ovaio policistico da curare con la pillola.
Ma non ho intenzione di andare su questa strada

Grazie per il consulto che vorrete darmi
[#1]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 459 492
Gentile utente, non c’è una terapia giusta o sbagliata per l’acne, ma una terapia personalizzata: pertanto la cura deve passare per un preciso algoritmo diagnostico terapeutico e non può essere certo decisa a tavolino o a distanza. Solo il suo dermatologo conoscendo il suo caso potrà prescrivere le migliori terapie topiche sistemiche e anche strumentali per approcciare con successo questa patologia.
Per ulteriori informazioni può leggere nel sito www.acne.roma.it
Dott.Laino

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa