Attivo dal 2020 al 2020
Egregi
signori medici, sono un uomo di 40 anni alto 175, fino a 4 settimane fa pesavo 70kg, in 4 settimane sono sceso a 64kg (ma ho anche drasticamente ridotto la dieta).

Il padre di mio padre ebbe il mellito tipo2 a 65 anni; mio padre ha iperglicemia.

30 giorni fa (in coincidenza con un mese passato ad abusare di 250gr al giorno di pasta, cosa mai fatta prima) per la prima volta in vita mia avvertivo poliuria e polidipsia, secchezza della pelle e del glande (con postite).

Gli esami della funzionalità epatica e renale e l'eco addome sono risultati buoni.
Ho avuto negli ultimi 2 anni ricorrenti prostatiti croniche, con nicturia: ma la prostatite non causa aumento delle urine rispetto ai liquidi introdotti perciò non può essere la causa della mia poliuria (solitamente in 24 ore bevo 3 litri e ne urino 4,5, tutto misurato in un diario).
Non ho mai assunto diuretici né antidepressivi.
La risonanza con contrasto alla sella turcica è risultata perfettamente visibile e normale (senza neanche i granuli che si hanno in caso di insipido centrale idiopatico), e dal test d'assetamento è risultato: osmolarità urinaria prima dell'assetamento:117, mentre dopo 8 ore d'assetamento saliva a 726, per raggiungere 751 alla dodicesima ora con peso specifico 1018 e sodio 146.
Osmolarità plasmatica all'ottava e alla dodicesima ora: 295; alla decima ora: 302.

Ves: 8.

Acido lattico: 24.

Calcemia: 9, 70.

Elettroliti: normali.

Uricemia: 5, 4.

Protidogramma: normale.

T3: 121.

FT3: 2, 8.

FT4: 12, 6.

TSH: 1, 3.

Alfa-feto-proteina: 1, 8.

Cistanina C: 0, 65.

Amilasi: 64.

Lipasi: 43.

Albuminemia: 49.

ADH basale: 1, 40.

La pelle e le mucose in queste 4 settimane si seccavano sempre di più: il mio dermatologo notava una drastica disidratazione e desquamazione su tutto il corpo.
Il diabetologo che ha eseguito il test d'assetamento, essendo la mia glicemia basale 85 e la glicosilata 4, 8, e non essendoci alcuna glicosuria, ha escluso l'intolleranza glucidica (che a me invece non risulta legata necessariamente a glicosuria) e si è rifiutato di considerare utili i seguenti valori: curva da carico da 75gr a tempo 0': 85, dopo 60': 204, dopo 120': 131; glicemia postprandiale 4 settimane fa ad inizio dei sintomi: 235 (mentre a tempo 0' era 85).

Colesterolo totale: 203.

HDL: 72.

LDL: 134.

Trigliceridi: 37.

LDH: 143.

Insulinemia: 3.

C-peptide: 0, 5.

Ab anti insulina: 3.

Ab anti ia2: 7, 41.

Ab isole Langherans: negativo.

Anti-Gad: 3
Cortisolo: 154.

Ora, da tutti questi dati, continuando tuttora la mia poliuria, Vi chiedo: è possibile che il fatto che io tuttora continui ad urinare 1, 5 / 2 litri in più di quanti liquidi introduco dipenda da Intolleranza Glucidica? Da un mese ho cambiato dieta (no zuccheri, no dolci, no tè caffè alcol o altre bevande che stimolino la vescica, solo acqua temperatura ambiente come liquidi; come carboidrati prendo solo 80gr di pasta integrale in bianco con tanta verdura; i grassi e le proteine li assumo variando tra pesce, carne, uova, ricotta, mozzarrelle, bistecche, tutto sempre con tanta verdura). Grazie alla mia dieta non ho più avuto picchi glicemici da 1 mese (misuro ogni giorno prima e dopo i pasti la glicemia col pungidito). Ma le mie urine continuano a superare i liquidi ingeriti, e mi disidrato. Essendo il mio corpo molto disidratato (con pelle desquamata alle braccia, fronte, schiena, rilevata dal dermatologo), questa condizione, che fino a un mese fa, in 40 anni di vita, non ho mai avuto, non credo possa essere data da polidipsia psicogena che per definizione porta invece all'iperidratazione. Perciò Vi chiedo, visto che un mese fa, quando tutto è iniziato, io ebbi la postprandiale a due ore a 235 (mentre a tempo zero era 85), insulinemia 3, C-Peptide 0,5, ed ebbi quella curva glicemica che rivela Intolleranza Glucidica, e visto che la mia epidermide si disidrata sempre di più nonostante io abbia assunto un ferreo regime dietetico, Vi chiedo: è possibile nella letteratura scientifica che le mie urine in eccesso rispetto ai liquidi introdotti e quindi la mia disidratazione siano causati da una Intolleranza Glucidica che pur tengo a bada da 1 mese e che io continui a perdere 1 litro di liquidi al giorno per questa intolleranza glucidica?

[#1]  
Dr. Mario Manunta

28% attività
16% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente, per una coincidenza incredibile, che solo la vita può riservare, c'è un altro Utente che ha esattamente lo stesso suo problema. Siccome tutte le caratteristiche bioumorali (stessi valori di laboratorio), antropometriche (peso, altezza), e perfino l'età risulta essere uguale, (cambia solo l'area geografica), le consiglio di seguire l'evoluzione di quella consultazione, dove troverà tante risposte che le potranno essere utili!
Per facilitarle il compito le indico il link

https://www.medicitalia.it/consulti/diabetologia-e-malattie-del-metabolismo/757602-poliuria-con-insulinemia-bassa-c-peptide-basso-e-ia2-borderline.html

Io non credo al detto "mal comune mezzo gaudio", ma ritrovare in un'altra persona il medesimo disturbo, almeno le darà il conforto che non è solo.
Qui su Medicitalia ci sono tanti professionisti che nel loro tempo libero (che al giorno d'oggi è davvero un bene prezioso) cercano di dare aiuto alle persone; per cui dopo aver letto quel consulto che le ho indicato, ci dica se necessita di altri chiarimenti in merito.
Cordialmente
Dott. Mario Manunta
Senior Clinical Diabetologist
Scuola Educatori in Diabetologia AMD

[#2] dopo  
 Staff Medicitalia.it

Gentile utente, non è possibile avere più di un account, quindi procediamo ad eliminare questo.