Utente
Nel marzo 2007 mi è stata diagnosticata una tiroidite cronica autoimmune e prescritto eutirox 25 una al dì. Decisamente il quadro sintomatologico è migliorato. A maggio ho rifatto gli esami ed il TSH da 5.290 è andato a 3.67 (0.270-4.2), FT3 da 2.62 a 2.31(2.5-4.3) e il FT4 da 1.05 a 1.02(0.27-4.2).L'endocrinologo non ha dato importanza al fatto che il FT3 è sotto la norma nonostante l'eutirox e mi ha aumentato la dose a 37.5. Da qualche giorno, anche se in modo non continuativo, mi prende un nodo in gola e una certa agitazione che, peraltro, al momento riesco ancora controllare.Mi chiedo se questi ultimi sintomi possono essere collegati ancora alla tiroide, ma soprattutto mi chiedo se è corretto che FT3 scenda o se si deve porre rimedio e come.
Ringrazio per la risposta.

[#1]  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2004
L'approccio del collega e' corretto, non solo il valore di ft3 era ai limiti bassi ma anche quello di ft4, e il tsh ancora un po' altino. Pertanto con tale aggiustamento posologico dovrebbe aver risolto, almeno per ora il problema. Ritengo che debba ricercare altrove la causa del "nodo alla gola".
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
https://www.medicitalia.it/s.dimartino

[#2]  
Dr. Gennaro Bottiglieri

20% attività
0% attualità
0% socialità
SALERNO (SA)
BELLIZZI (SA)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
se corregge il dosaggio della l tiroxina a 50 mcg die non fa male...