Utente
mia figlia di anni 25 da tempo accusava disturbi collegati alla tiroide;ha fatto nel corso degli anni numerose ecografie e analisi;spesso accusava senso di oppressione al collo, mancanza d'aria,sonnolenza, stanchezza.L'ultima ecografia dice:ghiandola di dimensioni ai limiti alti della norma: lobo destro cm. 4,7 per 1,5 per 1,6; lobo sinistro cm. 4,3 per 1,4 per 1,4 ; ecostruttura parenchimale diffusamente disomogenea per la presenza di fini strutture ecodense ma indenne da lesioni nodular. L'esame ecocolordoppler mostra una ricca vascolarizzazione. Esito delle analisi: FT3 2,80; FT4 0,94; TSH 4,83; Antitireoglobulina 68,5 ; Antimicrosomi 96; Antiperossidasi 214. Tutti gli altri esami sono nella norma. Le è stata diagnosticata una Tireoidite di Hashimoto e la terapia indicatale dal medico è Eutirox 25 x 15 gg. e Eutirox 37 per 3 mesi. La mia domanda è se la diagnosi è esatta e se è possibile seguire in alternativa una terapia omotossicologica al fine di evitare gli effetti collaterali dell'Eutirox. La ringrazio anticipatamente e sperando in una Sua graditissima risposta Le invio cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Andrea Del Buono

28% attività
4% attualità
12% socialità
CELLOLE (CE)
SANTA MARIA CAPUA VETERE (CE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
Gentile Signora,
la diagnosi posta è corretta;il ricorso alla terapia a base di L-T4 (Eutirox)ha lo scopo di ridurre la sintomatologia clinica riferita da sua figlia e comunque è sostitutiva della funzione tiroidea per cui alla dose somministrata difficilmente possono manifestarsi effetti collaterali. Cordiali saluti. Dott. Andrea del Buono
Dott. Andrea Del Buono
Endocrinologo - Diabetologo

[#2]  
Dr. Salvatore Ripa

20% attività
16% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
MILANO (MI)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Signora,
è possibile utilizzare l'Omotossicologia per curare efficacemente la tiroidite autoimmune di sua figlia.
Attraverso farmaci in diluizione omeopatica privi di effetti collaterali si stimola la tiroide a produrre la quantità di ormoni necessaria all'organismo e nel contempo si agisce nei confronti del processo autoimmune causa della tiroidite. Inoltre,la terapia omotossicologica deve essere eseguita non "a vita" come la terapia tradizionale,ma per il tempo necessario a regolarizzare la funzionalità tiroidea e a curare la tiroidite : i parametri necessari per valutare l'effetto della cura sono,naturalmente,gli stessi utilizzati per effettuare la diagnosi :esami del sangue ed ecografia.
Un saluto cordiale
Dr.Salvatore Ripa

PROF. SALVATORE RIPA
SPEC.ENDOCRINOLOGIA-SC.ALIMENTAZIONE
STUDI A ROMA, MILANO E BOLZANO
TEL.06/8546702 346/6495601