Utente
Buongiorno, sono stato operato per Adenoma ACTH secernente fine Ottobre 2014. Adenoma di dimensioni di circa 3cm, che comprimeva il chiasma ottico.
La vista è tornata normale da subito, e le funzioni ipofisarie non sembrano essere compromesse.Rimane un collare di adenoma che sarà valutato la settimana 9 con risonanza (eventuale Gamma knife). Per TSH tendente da sempre al basso prendo eutirox 50. Inoltre mi sarebbe stato prescritto il Cortone acetato. Le ultime analisi infatti riportano un cortisolo dell 24 h a 30 (prima raccolta) e 14 (seconda raccolta), quando addirittura prima dell'operazione mi fu misurato un 16000! ACTH a 43 (prima dell'operazione misurato un 353). il mio problema rimane il cortone. Se non lo prendo sto meglio. Mi sento meno gonfio, certo molto più stanco, ma fisicamente molto meglio. L'endocrinologo consiglia di non tirare la corda eccessivamente e di prendere il cortone al bisogno. Le mie sensazioni sono comprensibili? Faccio presente che sono ingrassato circa 10 kg dall'inizio dei primi sintomi. Ora ne ho recuperati 4 ma la strada è ancora lunga per "riconoscermi allo specchio".Grazie.

[#1]  
Dr.ssa Alessia Sagazio

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROSETO DEGLI ABRUZZI (TE)
CIVITANOVA MARCHE (MC)
ANCONA (AN)
SAN BENEDETTO DEL TRONTO (AP)
PESCARA (PE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Gentile utente la terapia sostitutiva con cotone acetato è d obbligo per lei. Può tuttavia raggiungere un equilibrio nel minimizzare la dose compatibilmente ai valori ematochimici ma non può non assumerlo perché rischioso. Comunque segua sempre i consigli del suo endocrinologia di fiducia. Ricordi che un adeguata terapia con cortone non incide sul suo peso per il quale deve necessariamente seguire un'alimentazione corretta ed adeguato esercizio fisico. Saluti
Dr. Alessia  Sagazio
Specialista in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo
Pescara Teramo Ascoli Piceno Macerata Ancona