Utente
Gentili Dottori,

ho 32 anni e a 27 ho subito una tiroidectomia totale a causa di noduli tiroidei (benigni) che sostanzialmente me l'avevano occupata globalmente.
Sino a quel momento ho sofferto della tiroidite di Hashimoto e ho assunto eutirox in dosaggi vari sempre seguita dal mio endocrinologo.

Ora, a distanza di 6 anni dall'operazione non siamo riusciti ancora a trovare un dosaggio corretto dell'eutirox ed le mie analisi risultano regolarmente con un TSH bassissimo e valori di T3 e T4 nella norma.

Io d'altro canto vivo la mia vita con i sintomi di un'ipertiroidea: ansia, sbalzi d'umore, stress, insonnia, reflusso, colon irritabile e chi più ne ha più ne metta.

Mi salva il fatto che mi alleno molto e in quei momenti grazie a dio mi sento bene.
Seguo una dieta sana e varia e attualmente assumo eutirox da 100 mg, secondo terapia modificata ulteriormente 3 settimane fa.

Mi sapete dare un consiglio?
Magari potrebbe aiutarmi qualche integratore specifico?
ammetto che psicologicamente pure non sto benissimo, ma so che comunque questa situazione fisica non aiuta.
Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Dario Genovesi

24% attività
20% attualità
12% socialità
PISA (PI)
LIVORNO (LI)
SERAVEZZA (LU)
VIAREGGIO (LU)
MONTOPOLI IN VAL D'ARNO (PI)
CAPANNOLI (PI)
PONSACCO (PI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2018
Buongiorno,
non esiste un dosaggio di levotiroxina che vada bene per tutti; per questo motivo è necessario fare periodici controlli del profilo ormonale e mettere in atto piccole variazioni della posologia perché a minime variazioni della terapia talvolta corrispondono vistosi sbalzi del TSH.
Non è corretto e non è nemmeno possibile, senza una visita accurata, stabilire quale sia la sua dose di levotiroxina adeguata; quello che è certo è che se ha tolto la tiroide per noduli benigni ed il suo TSH risulta inferiore a 0,3 mcUI/mL la posologia è da rivalutare, soprattutto perché è sintomatica.
Le consiglio di rivolgersi ad uno specialista di fiducia.
Dott Dario Genovesi