Utente
Cari dottori buonasera, una settimana fa mia madre di 68 anni ha fatto le analisi del sangue di routine e tra queste c'era il TSH che riporta valori al di sopra dei limiti massimi, esattamente 6, 79 U/ml, mentre precedentemente, circa un anno fa, 4, 50 U/ml.
Alla luce di questo risultato e sospettando un infiammazione della ghiandola, il medico di famiglia ha preferito prescrivere a mia madre un ecografia tiroidea che ha eseguito oggi pomeriggio.
Purtroppo per motivi dovuti al covid e alle disposizione di sicurezza non ho potuto accompagnarla dentro al laboratorio e di conseguenza non ho potuto parlare con il medico per dei chiarimenti maggiori rispetto a quello che ha riferito a mia madre che ha capito poco o nulla, e a quello che c'è scritto sul referto che recita cosi:

Lobo destro: T: 18xAP: 16xL: 39 mm
Lobo sinistro: T: 16xAP: 13xL: 45 mm
Ecostruttura ipoecogena e disomogenea per la presenza di strie iperecogene e aree a minore ecogenicità.

Quadro ecografico suggestivo di Tiroidite cronica autoimmune.

Utile dosaggio di AbTG e AbTPO

L'unica cosa che mamma ha capito è che non ci sono noduli
Alla fine l'endocrinologo ha detto di fare quelle analisi sopra elencati e se risultassero positivi di andare all'asl, farsi fare l'esenzione per patologia e cominciare la cura.

Vorrei sapere se siete d'accordo con quello che c'è scritto e sul fatto che non ci siano tumori
Grazie per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2004
Per come refertato, il quadro ecografico, potrebbe essere compatibile con una tiroidite autoimmune, patologia molto frequente in Endocrinologia, che si caratterizza in genere anche per la positività degli anticorpi anti tiroidei, nello specifico gli anti TPO e gli anti Tireoglobulina.
In questi casi, la funzione ghiandolare, può essere normale o alterata, nel caso di Sua mamma, il TSH, orientarebbe per un lieve rallentamento funzionale, definito anche ipotiroidismo subclnico, a tal fine sarebbe utile anche il dosaggio degli ormoni tiroidei, FT3 e FT4.
Se confermata, per la patologia e prevista anche un'esenzione parziale.
Sulla eventuale terapia con ormone tiroideo, la levotiroxina, o meno, dovrà poi decidere l'endocrinologo che suggerisco di consultare.
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
https://www.medicitalia.it/s.dimartino

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottore per la risposta. Purtroppo i medici che ho contattato non mi hanno detto di fare il dosaggio degli ormoni tiroidei FT3 e FT4 ma stamattina mia madre ha fatto i dosaggi elencati nel referto precedentemente postato ed risultato questo:

ANTICORPI ANTI TIREOPEROSSIDASI 174,4 Ul/ml
Ab ANTI TIREOGLOBULINA 25,6

Che significa?

[#3]  
Dr. Sergio Di Martino

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
TORRE DEL GRECO (NA)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2004
Non riporta i valori di riferimento, in ogni caso, come già ho scritto in precedenza, un incremento degli anticorpi contestualmente al quadro ecografico, suggerirebbe una tiroidite autoimmune.
Sarà poi compito dell'endocrinologo che ha visitato o visiterà Sua madre, decidere se fare o meno una terapia.
Dr. Sergio Di Martino
Specialista in Endocrinologia
https://www.medicitalia.it/s.dimartino

[#4] dopo  
Utente
I valori di riferimento sono questi:

ANTICORPI ANTI TIREOPEROSSIDASI
174,4 Ul/ml. Rif. fino a 34.0

Ab ANTI TIREOGLOBULINA
25,6 Ul/ml. Rif. fino a 115.0