Farmacologia

BUONGIORNO SONO ORMAI TRE MESI CHE STO COMBATTENDO CON PROBLEMI DI STOMACO (ERNIA IAtale e reflusso esofageo).

STO ASSUMENDO GLI IPP MA IL PARIET MI PROVOCA EFFETTI COLLATERALI IDEM L'OMEPRAZOLO.
HO PROVATO ANCHE CON IL PANTOPRAZOLO MA MI CREA PROBLEMI.
ORA SONO CON IL LANSOPRAZOLO DA 15 MA MI CREA CAPOGIRI.
SECONDO VOI SONO INTOLLERANTE A QUESTA CLASSE DI FARMCI.
OPPURE POSSONO AUMENTARE LA BIODISPONIBILITA' DI FARMACI CHE STO GIA' ASSUMENDO.
ENTACT GOCCE 8 GG.
DIE E XANAX 3 + 6 DIE.
QUANDO NON ASSUMO GLI IPP NON HO PROBLEMI.
NON SO PIU' COSA FARE.
[#1]
Dr. Tommaso Vannucchi Farmacologo, Psichiatra, Tossicologo 6,6k 315 1
Gentile utente
generalmente gli effetti indesiderati da PPI sono transitori e variano molto da individuo a individuo e da molecola a molecola, potrebbe comunque provare vari PPI iniziando con dosaggi bassi e solo dopo un periodo di trattamento (almeno una settimana) valutare la situazione; nel caso dovesse non tollerare questa categoria di farmaci ovviamente occorre optare per altri farmaci di classe diversa (per es anti H 2)

Tommaso Vannucchi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Quindi non pensa che aumentino la bio disponibilità degli altri farmaci? Sa se esomoprazolo è meglio tollerato in linea di massima? Lo so che è soggettivo. Ma magari lei nella sua esperienza medica sa qualcosa al riguardo essendo esomoprazolo di seconda generazione. Comunque grazie mille
[#3]
Dr. Tommaso Vannucchi Farmacologo, Psichiatra, Tossicologo 6,6k 315 1
generalmente esomeprazolo è ben tollerato

Tommaso Vannucchi

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa